Al Bano parla per la prima volta dopo il malore. Il cantante, già colpito da due infarti e ricoverato lo scorso marzo a Lecce dopo un’ischemia, ha rotto il silenzio sulle sue condizioni di salute. Per farlo ha scelto la radio, intervenendo in prima persona ad Un giorno da pecora, il programma di Rai Radio1 condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari.

Al Bano parla per la prima volta dopo il malore
Al Bano

Come sto oggi? Sto bene grazie a Dio”, ha detto dalla sua casa di Cellino San Marco, in Puglia, dove si sta godendo la convalescenza accudito dai suoi familiari. “Il mio cuore ha fatto i suoi capricci, il cervello, per non farlo sentire da solo, ha fatto lo stesso. Ma ho resistito bene a queste due bottarelle e mi sto riprendendo”. Il lavoro, però, resta sempre in cima ai suoi pensieri: l’esclusione da Sanremo 2017 infatti brucia ancora.

Al Bano parla per la prima volta dopo il malore

Ci sono più spine che rose”, ha ammesso citando la sua canzone presentata all’Ariston, “nel senso che mi aspettavo molto di più da questo brano, che è di una musicalità eccezionale”. Ora che il riposo è obbligato – “Mi riposerò a casa con Loredana e con i miei figli, e mio occuperò intensamente del mio vino e dei miei terreni”, ha ammesso – si sta concentrando sul tour, che ripartirà dal primo giugno come da programmi. “Il tour è confermato. Avrei iniziato il 22 aprile, con un concerto a Zurigo, ma mi hanno detto di cancellare tutto per trenta giorni: è la prima volta che mi succede”. Lo stop forzato durerà “fino al giorno del mio compleanno, il 20 maggio, quando mi esibirò in Bulgaria”.

Commenti