Gerry Scotti ha ricordato Fabrizio Frizzi con un velo di amarezza. Dalle pagine del settimanale Chi, il conduttore Mediaset si è tolto qualche sassolino dalle scarpe nei confronti di quelle persone che avevano sottostimato il suo amico e collega della Rai. “La bontà a volte può essere confusa con una certa dabbenaggine”, ha dichiarato il presentatore milanese.

Gerry Scotti: Fabrizio Frizzi “ha ingoiato troppi rospi”

A Fabrizio è capitato un paio di volte di dover mandare giù un rospo e non credo che abbia fatto bene né alla carriera né alla salute, qualche pecca nel meccanismo c’è stato e lui ha saputo passarci sopra e portare il suo impegno rimanendo Fabrizio Frizzi. Meritava certamente di più, ma penso che le signore che mi hanno baciato al suo funerale abbiano capito più di tanti altri l’importanza e il privilegio di essere come lui”.

Il riferimento di Gerry è a quanto successo ai funerali di Fabrizio Frizzi e a quelle stesse critiche rivolte ai vertici di viale Mazzini da Pupo e dalla giornalista del Tg1 Cinzia Fiorato. La Rai, secondo amici e colleghi di Fabrizio, sarebbe colpevole di non averlo mai valorizzato come avrebbe dovuto, preferendogli “raccomandati” e “mediocri”.

Gerry Scotti Fabrizio Frizzi
Gerry Scotti e Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi: la malattia secondo Gerry Scotti

Come annunciato sul suo account Instagram, ora Gerry Scotti è concentrato con l’approdo in prima serata di The Wall. La lezione di Fabrizio l’ha appresa sulla sua pelle. Il conduttore, infatti, ha spiegato di aver avuto un problema di salute che l’ha spinto a un drastico calo di peso. Non si tratta di nulla di grave: “Ho avuto problemi con le articolazioni per la mia passione per lo sport che con l’andare del tempo avrebbero potuto sfociare in qualcosa di grave e non simpatico. Sono stato più attento all’alimentazione”, ha rivelato. “Ho perso dieci chili e posso dire che l’unico modo per dimagrire è mangiare meno e meglio”.

Commenti