Il seflie senza vestiti di Alessia Fabiani e i suoi figli che ha indignato la rete

Gli episodi da ‘Bad Mom’ sono molto frequenti tra le donne dello spettacolo, stavolta riguardano l’ex star di Passaparola, attrice esordiente nella sit-com Orazio (1984) nella quale interpretava la figlia di Maurizio Costanzo e Simona Izzo: si tratta dell’episodio di indignazione sui social per il selfie senza vestiti di Alessia Fabiani e i suoi figli.

La showgirl ha deciso di condividere con i fan un momento molto intimo, uno scatto in cui, insieme ai due bambini di cinque anni, si mostra completamente senza veli sul letto mentre abbraccia Kim e Keira (questi i nomi dei due figli), e scrive: “La mamma ti presta le sue braccia dopo averle trasformate in ali. (Elis Rapeanu)

Da quel momento in poi, il putiferio: i fan (e non fan) della bella e sorridente 41enne sono arrivati a frotte e hanno mostrato innanzitutto indignazione e preoccupazione davanti a questo ritratto di famiglia ‘al naturale’. “Fra 10 anni guarderanno questa foto i tuoi figli…” scrive un utente, a cui fanno eco moltissimi commenti che dicono “Vergognosa“, “E non ci pensi a tutti i ped0fili in rete?“e infine “I minori vanno tutelati sui social!“.

Ecco chi prova a difendere lo scatto dell’ex letterina di Passaparola

Altri invece sottolineano il lato dolce e tenero di questo selfie senza vestiti di Alessia Fabiani e i suoi figli, e provano a difenderla: “In questa foto, c’è solo un momento di tenerezza, tra la mamma e i suoi figli. Non c’è nessuna malizia, quindi niente vergogna“, e ancora “State facendo una polemica su una foto bellissima…cosa si vede?una bambina senza maglia? Se la foto fosse stata scattata al mare non c’era nessun problema?idem il maschietto…cosa c’è da denunciare addirittura…?ma pensata alla vostra di vita…ma qua più nessuno è libero di fare ciò che vuole…”

Sarà vero che, solo perché è famosa, è stata esposta molto di più a rimproveri e critiche? O proprio perché è un personaggio pubblico doveva tutelare la privacy dei suoi figli?

 

Commenti