È un po’ di tempo che non la vediamo sui nostri schermi, ma ora il dramma di Enrica Bonaccorti in Rai è salito agli onori di cronaca ed è sulla bocca di tutti: la conduttrice, che ha esordito nel mondo dello spettacolo attraverso il teatro, in particolare nella compagnia di Domenico Modugno e Paola Quattrini per la messa in scena di Mi è cascata una ragazza nel piatto, ha da poco rilasciato delle dichiarazioni a Repubblica.

Nella video intervista parla innanzitutto del contesto in cui ha firmato il contratto, a suo tempo, in Mediaset, per presentare Non è La Rai: si trovata ad Arcore con Silvio Berlusconi: “È stato a pranzo, ma un pranzo molto elegante“. Eppure pare che la dive non fosse poi così contenta di lasciare “mamma Rai”.

Il dramma di Enrica Bonaccorti in Rai

Come molti ricordano, NEL 1987, quando già si parlava della sua conduzione di Domenica In, la presentatrice rimase incinta e lo annunciò in TV. L’avvenimento generò una lunga serie di polemiche che lei stessa racconta: “Diciamo che sono stata un po’ spinta fuori dalla Rai” – esordisce – L’annuncio della mia gravidanza fece scandalo, adesso invece si parla di qualunque cosa senza mezzi termini. Io decisi anche di farlo nell’ultimo prima del TG1 proprio per non fare troppo gossip. Ed invece sono stata descritta come la regina che dava la notizia ai suoi sudditi, accusata di aver fatto uso privato del servizio pubblico“.

“Mi hanno spinta via” racconta la conduttrice di Non è la Rai

Il dramma di Enrica Bonaccorti in Rai, però, non era ancora finito: “L’aggravante è che neanche un’ora dopo aver dato l’annuncio stavo perdendo il bambino nel camerino. Ed infatti 22 giorni dopo ritornai senza più il bambino.

dramma-di-enrica-bonaccorti

 

Commenti