Un punto di vista davvero ‘intenso’ quello di Emilio Fede sulle molestie: in seguito al caso di Asia Argento e il produttore Harvey Weinstein, ma anche al recente servizio su Fausto Brizzi accusato di molestie da 10 donne dello spettacolo italiano, l’ex direttore di Studio Aperto ha voluto dire la sua. E le sue dichiarazioni hanno creato scalpore.

Lo sfogo di Emilio Fede sulle molestie: “Quante ca**ate”

Intervistato da Radio Cusano Campus, ha esordito così: “Non capisco tutto questo piagnisteo, mi risulta che se tu non la vuoi dare non la dai. La signora Asia Argento ha fatto il botto, è diventata improvvisamente la paladina di una restaurazione della dignità femminile. Ma la donna ha già la propria dignità. La donna è amata ed è vita. Questa storia quì è diventata una rottura.”

emilio fede sulle molestie

In un impeto di parità di generi, esclama: “Possiamo sentire anche gli uomini che sono stati stuprati e violentati psicologicamente dalle donne? Guardate che esistono! Io ho sempre rispettato la donna, non ho mai tentato di avere rapporti che non fossero esclusivamente professionali. La donna che ho meno rispettato è stata mia Madre, me ne sono pentito, ero astioso nei suoi confronti. Ma per il resto, la donna è donna.

Lo sfogo dell’ex direttore scatena il caos: “Sono le donne che cercano di farsi i registi”

Infine, la chiosa finale di Emilio Fede sulle molestie che ha scatenato una bufera di commenti sul web: “Questa storia non va bene né per l’uomo, né per le donne. Ormai con una donna non prendo nemmeno l’ascensore, ho paura che vada dai carabinieri a dire che Fede l’ha palpeggiata ed esce l’agenzia in cui io sono indagato. Ma andate a fare in cu*o! Capita più spesso che le donne cerchino di fare sess0 con il regista per avere una parte, piuttosto che il contrario.

Commenti