Fiorella Mannoia e il conto svuotato, la storia di una brutta disavventura. L’artista, reduce dal successo del suo nuovo singolo Che sia benedetta e dai concerti sold out, ha usato Facebook per condividere quanto le è accaduto con i fan.

Nella prossima stagione la cantante sarà tra le protagoniste dei palinsesti Rai 2017-2018. Dopo aver conquistato il secondo posto al Festival di Sanremo, approderà in prima serata su Rai 1 con un programma inedito. Si chiamerà 1, 2, 3, Fiorella e andrà in onda il 31 marzo e il 7 aprile. Un vero e proprio one woman show nel quale racconterà la sua esperienza di donna e il cambiamento della figura femminile negli ultimi decenni, ovviamente attraverso le canzoni.

Fiorella Mannoia e il conto svuotato
Fiorella Mannoia

Intanto, Mannoia continua a creare un rapporto di forte complicità con chi la segue sui social. Così ha raccontato cos’è successo un anno fa con il conto Arancio di ING Direct. “Un anno fa apro un conto per gli acquisti on line della tournée. Il conto è intestato a un mio collaboratore”, ha spiegato.

Un giorno ci scrive la banca avvertendoci che avevano riscontrato movimenti che lasciavano sospettare una clonazione della carta di credito. Risaliamo e scopriamo che vi erano centinaia di acquisti (tutte piccole e medie cifre) fino a un ammontare di 7000 euro”.

Fiorella Mannoia e il conto svuotato: le sue parole

Chiamiamo la banca, presentiamo tutto quello che ci era stato richiesto. Insomma morale della favola, ci hanno risposto dopo 4 mesi di telefonate di sollecito, che non ci avrebbero rimborsato perché secondo loro non era possibile che i truffatori fossero riusciti a impossessarsi di tutti i dati. In sostanza insinuando il sospetto che non fosse vero. Le banche dovrebbero servire a custodire i nostri soldi in maniera sicura. Forse a volte sarebbe meglio rispolverare il vecchio materasso. Tutto questo per dirvi: state attenti”. Immediatamente sono arrivati migliaia di reazioni e commenti al post.

Commenti