Mara Venier si confessa in una lunga intervista al settimanale Oggi, che le dedica la copertina e tra amori delusioni e dissapori sul lavoro, tratta anche la maretta degli ultimi mesi con la ‘nuora’ Simona Ventura. A pochi giorni dalla partenza dell’Isola di cui Mara è stata opinionista l’anno scorso, l’ex conduttrice di Domenica In dichiara di avere un dialogo aperto con RAI ma che per il momento non c’è nessun progetto immediato in partenza.

“C’è stato un riavvicinamento, ma non so a cosa porterà… Io sono libera, non ho contratti con nessuno né smania di elemosinare lavoro a chicchessia… se arrivasse un impegno come quello che fu “La vita in diretta” farei fatica ad accettare: una trasmissione quotidiana stravolge la vita, e la mia priorità ora è mio marito (Nicola Carraro, ndr)”. Di lui dice: “Mi fa ragionare ma non ha mai provato a cambiarmi: lui sa amare la mia follia”.

Mara Venier si confessa: “Ecco cosa mi successe quando stavo con Arbore

Mara Venier si confessa trattando anche una situazione scomoda in cui si trovò agli esordi della carriera: “Ne ho avute tante. Una ha segnato tutta la vita professionale: quando ero agli inizi, a Federico Fazzuoli diedero un preserale che si chiamava Ora di punta, di cui dovevo essere una co-conduttrice” racconta Mara, “Fazzuoli non mi voleva, mi fece convocare da Mogol, che ne era l’autore, perché mi convincesse ad accettare di essere una presenza quasi muta. Diedi una risposta tale che Mogol mi disse che non avrebbe mai immaginato che un signore come Arbore potesse stare con una così… Ma io mi ero sentita molto umiliata… Poi Fazzuoli cercò di mandarmi via”. 

A chiusura dell’intervista la Venier tratta anche la questione delle scaramucce portate anche sui social network con Simona Ventura legata a Gerò Carraro, figlio del suo compagno Nicola. “Nonostante tutto – dice – non porto rancore neanche a lei”.

Commenti