Le recenti dichiarazioni di Paris Jackson sul padre hanno scosso non poco i fan del Re del Pop, specialmente quelli che non si sono mai fatti una ragione della sua morte. La giovane che recentemente ha aspramente contestato la commedia Urban Myths, è stata intervistata da Rolling Stones, che le ha dedicato la cover di febbraio. Nel corso dell’intervista la figlia maggiore di Jackson ha trattato temi importanti della sua sfera personale compresa la tragica morte di Michael.

“Mio padre è stato ucciso, ne sono assolutamente convinta”, ha dichiarato Paris che aveva 11 anni quando suo padre è morto e che ora chiede giustizia. “Per me era la cosa più importante – spiega – nulla può essere più brutto di quanto mi è già successo”.

Paris Jackson sul padre: “Lui ucciso, voglio giustizia”

Oltre alle confessioni shock di Paris Jackson sul padre, la 19enne ha voluto anche parlare dei motivi che l’hanno spinta a tentare in varie occasioni il suicidio. “Colpa di una bassa autostima, pensavo che non avrei potuto fare nulla di buono”, spiega, confessando di aver tentato “più volte” il suicidio all’età di 15 anni.

Paris-Jackson-Foto-Instagram-12

Tra le sue varie confessioni anche una piuttosto scioccante; la giovane avrebbe subito violenza all’età di 14 anni da un uomo molto più grande di lei: “Oggi però sono serena”, conclude.

Commenti