A partire dalla vigilia di Natale, Rita Dalla Chiesa critica Virginia Raggi con una serie di messaggi che non sono passati inosservati. La conduttrice televisiva ha postato prima sui social un’immagine di Roma devastata dalla crisi dei rifiuti.

“Buon Natale al sindaco di Roma dagli abitanti di Vigna Clara. #Natale2018 solidarietà ai lavoratori dell’Ama”: così recita il primo post che accompagna immagini di cassonetti ricolmi di spazzatura.

Rita Dalla Chiesa critica Virginia Raggi

In una successiva intervista a Il Giornale, Dalla Chiesa ha paragonato la capitale italiana a quella del Libano. “Lo dico sempre ai miei amici che non vivono a Roma che ormai la nostra città sembra Beirut”, ha dichiarato. “Questo perché la gente è incazzata, esasperata, ti suona quando è in macchina, ti manda a quel paese in tre secondi. I romani non erano così, non vedi più un sorriso in giro, nessuno che ti dica buongiorno”.

Dopo aver descritto la scena di “un topo enorme che camminava davanti al giardinetto dove ci sono i cassonetti della spazzatura”, la presentatrice ha esortato la Raggi a trovare una soluzione “insieme ai romani che non si tengano per forza attaccata alla poltrona con lo scotch, soluzioni, perché sei il Sindaco di tutti i cittadini, non solo di quelli che sono in Campidoglio”.

Rita Dalla Chiesa critica Virginia Raggi

Rita Dalla Chiesa oggi: non solo tv

L’opinione della Dalla Chiesa sulla sindaca non è proprio lusinghiera. Quando l’aveva incontrata ad una sfilata di Renato Balestra, “mi era venuto l’istinto di andare da lei per dirle: ‘Credimi, e te lo dice una donna che ne ha passate e viste di tutte, puoi farcela, ma devi toglierti quest’aria arrogante e presuntuosa che ormai fa parte del tuo essere Sindaco. Magari non lo sei nella vita privata, ma proprio per questo chiedi aiuto a persone competenti, perché è brutto aver fatto il Sindaco ed essere ricordata come una incapace’.

La soluzione? “Prima di tutto cambierei il sindaco”, ha tuonato la conduttrice. La quale ha poi specificato che “non mi si può accusare di essere di parte, però devo dire che in passato la città era più pulita”.

“Non è un atto di accusa. Ma solo la voglia di vivere meglio in quella che è la Capitale di questo Paese”, ha concluso. Divise le reazioni sui social, tra chi appoggia le sue parole e chi le critica aspramente. Non è la prima volta, tuttavia, che la Dalla Chiesa affronta in prima persona problemi di questo tipo. In passato aveva innescato una dura polemica sulla scorta del Capitano Ultimo ed era intervenuta a gamba tesa sulle molestie. Ecco uno dei suoi post su Roma più commentati su Twitter.

Commenti