Romina Power contro Barbara d’Urso. Con un durissimo comunicato stampa, l’ex moglie e partner artistica di Al Bano ha risposto alle “accuse” della conduttrice, che l’ha velatamente indicata come uno dei motivi di stress che hanno causato il malore del cantante. Tutto era accaduto nella puntata di Pomeriggio Cinque di lunedì 20 marzo. L’argomento era l’ischemia che ha colto l’artista di Cellino e il suo ricovero in ospedale.

Romina Power contro Barbara d'Urso
Romina Power vs Barbara d’Urso

Tanti parlano, anche nei siti, di questo conflitto con Romina”, ha indugiato la d’Urso. Se Silvana Giacobini è stata l’unica a schierarsi dalla parte della Power, Patrizia d’Asburgo Lorena ha criticato aspramente la partecipazione della coppia al programma Standing Ovation e i servizi mandati in onda hanno calcato la mano sulle “tensioni continue nella famiglia allargata che non giovano alla salute”. Un atteggiamento che Romina non ha proprio digerito: la risposta è arrivata tramite il suo avvocato, Alessandra Fienga.

Romina Power contro Barbara d’Urso: le sue parole

Vi prego di riflettere bene prima di fare commenti sulla mia persona, manipolati dalla sete di gossip”, si legge nella nota. “Con le vostre insinuazioni, dicendo che sono io la causa del malore di Albano, facendo un danno alla mia immagine, non ci guadagnate in audience e certamente non aiutate Albano a guarire. Nella nostra famiglia regna solo armonia sia sul palco, che altrove. Albano ora è circondato dall’affetto di tutti i suoi figli e in questo momento così delicato ha bisogno solo di calma per poter guarire. Non certo di trasmissioni dove si cerca di fare del gossip anche intorno ad una faccenda grave di salute, com’è capitato a lui. Abbiate rispetto per una famiglia che in questo momento difficile pensa solo alla pronta guarigione di Albano”. Ci ha poi pensato il diretto interessato a smorzare la tensione scherzandoci su: “La mia voce è come i denti dei castori: bisogna usarla sempre per vivere bene ed evitare l’estinzione della specie”, ha detto ai medici dopo il malore.

Commenti