Selvaggia Lucarelli demolisce il Grande Fratello 2018 con un post affidato ai suoi canali social. Se il reality di Canale 5, per la giudice di Ballando con le Stelle, “nella sua prima edizione fu un’esperienza antropologica e sociologica davvero interessante” perché pescava “nella normalità”, ora “i personaggi sono tutti molto lontani dalla normalità, quindi gli eccessi sono dentro la casa. Fuori, al netto di qualche ospitata durante le prime settimane dall’uscita o gossip decisi a tavolino, non succede più nulla. Nessuno guadagna più soldi in quantità e successo duraturo”.

Selvaggia Lucarelli demolisce il Grande Fratello 2018

“L’asticella del trash – scrive Lucarelli su Facebook – si è alzata di edizione in edizione fino ad arrivare all’ultima che è nient’altro che il prolungamento dei prodotti pomeridiani e domenicali condotti dalla conduttrice del GF”. Un cast che “non rispecchia quello che c’è fuori, ma solo l’idea di spettacolo di chi ha le redini del programma, ovvero un’armata Brancaleone di casi umani”.

“Trovo che il rallegrarsi degli ascolti sia l’unica cosa onesta della faccenda. Perché a quello si puntava: a raccattare ascolti col distillato di trash a cui si sta assistendo. Il resto – le prese di distanza dallo schifo che sta succedendo lì dentro – fa sorridere. ‘Sono dalla parte delle donne, sono dalla parte dei gay, che brutta cosa il razzismo blablabla’. Poi nella casa ci metti dentro chi? Un nero gay che ha evidentemente problemi nella gestione dell’aggressività, cosa che naturalmente ha scatenato una furia di commenti razzisti e omofobi. Bel modo di dare una mano alla causa. Anzi, alle cause”.

Selvaggia Lucarelli demolisce il Grande Fratello 2018
Selvaggia Lucarelli demolisce il Grande Fratello 2018 (foto: Instagram)

Grande Fratello 2018: partecipanti nel mirino

“Poi, sempre perché viva le donne e viva la convivenza pacifica, fai entrare un personaggio di Casa Pound che ha sempre dichiarato (pure nella casa, ma invitato ipocritamente a non parlarne apertamente) di sostenere i gruppi più bulli e sessisti della rete e mi astengo dall’aggiungere altro sui disastri avvenuti nella vita di una donna da quando le è stato lui accanto. E infine la donna costantemente attaccata nella casa (Aida) la punisci secondo il vecchio meccanismo ‘eh, pure lei però ha provocato, aveva la minigonna’. Poi, siccome anche il concetto di accettazione di sé e del proprio aspetto è qualcosa che sta molto a cuore al GF e che andava rappresentato al meglio, chi mettono nella casa in corsa? Un tizio tutto rifatto e poi, siccome non bastava, pure il Ken umano”.

Se gli sponsor abbandonano il Grande Fratello, conclude la blogger, “qualche domanda dovresti fartela. Col cuore. Anzi, no: con la testa. Perché quella che hai deciso di rappresentare in tv non è la gente. È la tua idea di spettacolo. E gli ascolti non sono l’assoluzione. Al limite, sono la colpa”.

Commenti