Dopo mesi di processi Striscia la Notizia fa pace con Fabio, e lo rende noto attraverso un comunicato. Secondo l’accusa i due inviati avrebbero truffato Striscia la Notizia per 170 mila euro, con la complicità della moglie di Mingo. Si sarebbero inoltre fatti pagare dieci servizi su episodi inventati, con tanto di figuranti e attori.

“Striscia la notizia e Fabio De Nunzio sono giunti a un reciproco chiarimento che ha permesso loro di risolvere il contenzioso insorto”. Si legge nel comunicato del tg satirico Mediaset, “nelle ultime settimane l’ex inviato pugliese De Nunzio ha spiegato di essere stato lui stesso ingannato dal suo ex compagno Domenico De Pasquale, in arte Mingo, che dapprima lo aveva tenuto all’oscuro della falsità di alcuni dei servizi trasmessi nel 2013″.

Striscia la Notizia fa pace con Fabio: “Ingannato da Mingo e sua moglie”

Striscia la Notizia fa pace con Fabio: “Le indagini della Procura di Bari – si legge nel comunicato – hanno confermato che Mingo e la moglie hanno operato unilateralmente, taroccando alcuni servizi in danno di Striscia e all’insaputa dello stesso Fabio”.

Fabio, sia in pubblico sia in privato, ha espresso dispiacere per l’accaduto – si legge “Alla luce delle risultanze investigative e della netta presa di distanza di Fabio – conclude la nota – Striscia ritiene dunque di poter credere alla buona fede del suo ex inviato, che dal canto suo ringrazia e conferma la sua stima per il lavoro di Striscia la notizia”.

Pronta è arrivata la replica di Mingo e la moglie l volta bandiera di Fabio: “Ci stupisce che soltanto ora Fabio De Nunzio dichiari pubblicamente, guarda caso in un comunicato congiunto con Striscia la notizia, di essere stato – a suo dire – “truffato”. Una consapevolezza un po’ tardiva se si pensa che fino a qualche giorno fa e per più di un anno e mezzo abbiamo condotto insieme una battaglia legale in tutte le sedi giudiziarie e, in più di un’occasione, abbiamo pubblicamente denunciato la macchina del fango e mediatica che si è scagliata contro di noi”.

Commenti