È impossibile pensare che uno degli attori più famosi di Hollywood, il protagonista di successi internazionali come I Pirati dei Caraibi e La Fabbrica del Cioccolato, una delle icone del fascino mondiale e dello stile “bad boy”, possa passare inosservato, comparendo in uno dei telefilm più famosi di questi tempi senza che nessuno lo abbia notato: Johnny Depp è diventato uno zombie, chi è stato così abile nel notarlo?

Parliamo naturalmente di “The Walking Dead”, la celebre serie TV dell’AMC che da sei stagioni tiene incollati gli spettatori al piccolo schermo con le avventure di Rick, Daryl e tutti i sopravvissuti alla terribile epidemia che ha trasformato la terra nel covo dei morti viventi.

Johnny Depp è diventato uno zombie?

Vip che non si lavano: ecco i nomi da Hollywood Johnny Depp

Durante la dodicesima puntata intitolata “Non è ancora domani” i più attenti hanno probabilmente notato un particolare “vip”, un cameo totalmente inaspettato e abbastanza insolito per una celebrità di quel calibro. Non solo, infatti, Johnny Depp è diventato uno zombie di Walking Dead ma, addirittura, ha “perso la testa” per questa serie TV!

Avete presente la scena in cui Rick propone ai “salvatori” uno stratagemma per salvarsi dai ricatti dei loro nemici (che pretendono la testa del loro capo)? Il protagonista aveva deciso, infatti, di aiutare il nuovo gruppo di sopravvissuti appena incontrati dandogli qualche testa di morto vivente che aveva appena ucciso. Ebbene, tra quelle tre teste c’era anche quella del celebre Pirata dei Caraibi…johnny-depp-è-diventato-uno-zombie

Una delle teste, probabilmente mi caccerò nei guai se lo dico, è di Johnny Depp. Abbiamo scolpito una versione emaciata della testa di un manichino e abbiamo usato la testa di Depp come modello.” – ha ammesso Greg Nicotero, il regista dell’episodio 12, responsabile in passato anche del reparto make up della serie, che ha aggiunto – La terza non ricordo di chi sia, ma comunque sono in buona compagnia! Norman Reedus [l’attore che interpreta di Daryl, ndr] continuava a ripetere che voleva portarsi a casa la testa quando avremmo finito di girare.

Dai Blow ai morti viventi senza neanche saperlo

 

Un omaggio alquanto macabro al protagonista di Edward Mani di Forbici: sarà stato apprezzato?

Commenti