Il video del momento: ecco cos’hanno in comune Il Ragazzo di Campagna e Black Mirror

I cultori di questo genere di “remake” lo hanno già definito il video più geniale di sempre: in effetti per mettere insieme il film di Renato Pozzetto Ragazzo di Campagna e Black Mirror ci voleva un’intuizione assolutamente brillante.

Ma partiamo con ordine: per chi ancora non è familare con la serie inglese di Charlie Brooker, va spiegato che è il ritratto distopico e cinico della società moderna, schiava delle tecnologie e per questo sempre meno umana. Le tre stagioni e lo speciale (agghiacciante) di Natale raccontano gli oscuri presagi di un futuro non troppo lontano da noi, e sono tutti disponibili su Netflix.

blackmirror-ragazzo-di-campagna

Facendo un passo indietro, invece, ricordiamo la trama della pellicola con Renato Pozzetto risalente al 1984: un giovane contadino decide di abbandonare il suo paesino di periferia, la famiglia, gli animali e il verde della campagna per trasferirsi nella grande città. Ben presto però scoprirà i pregi e i difetti della realtà metropolitana e si troverà ad affrontare situazioni tragicomiche che lo faranno riflettere sul valore della modernità.

Cos’hanno in comune il vecchio film del 1984 e la modernissima serie inglese?

Detta così risulta più chiara la connessione tra Il Ragazzo di Campagna e Black Mirror: ma la trovata esilarante di questo video è che, attraverso un sapiente rimescolamento delle immagini dei film a mo’ di trailer, le scene della pellicola dell’84 sembrano una modernissima favola dark che esplora  la tragicità dell’essere umano. Non lo guarderete più con gli stessi occhi.

 

Commenti