I film al cinema dal 14 febbraio sono nove. San Valentino in sala è dominato da Alita – Angelo della battaglia, mentre l’onda lunga di Sanremo prosegue con Un’avventura, musical italiano sulle note di Battisti e Mogol. Gli imperdibili, in realtà, sono il film tratto dal romanzo di Roberto Saviano in concorso a Berlino e il vincitore dell’Orso d’Oro dello scorso anno.

film al cinema dal 14 febbraio

Alita – Angelo della battaglia
Una lavorazione lunghissima e la produzione di James Cameron contraddistinguono il film di Robert Rodriguez tratto dal manga Battle Angel, opera cult di Yukito Kishiro. Tripudio di effetti speciali, character design sbalorditivo, una tosta eroina cyborg (Rosa Salazar) e notevoli sequenze action cozzano con una sceneggiatura non proprio all’altezza.

La paranza dei bambini
In contemporanea con la sua presentazione a Berlino 2019 (è l’unico film italiano in concorso), il quarto lungometraggio di Claudio Giovannesi è tratto dal libro di Roberto Saviano (edito da Feltrinelli) ed è un potentissimo racconto di infanzia negata e sacrificio della giovinezza. Straordinario il lavoro fatto sul casting: un film italiano davvero importante, da non perdere. Ecco la nostra recensione.

Tutti i film al cinema dal 14 febbraio

Un’avventura
I più grandi successi di Battisti e Mogol rivivono in questo musical à la Mamma mia. Siamo negli anni Sessanta e la love story di provincia ha per protagonisti Michele Riondino e Laura Chiatti. Tecnicamente tutto ottimo, peccato che storia, dialoghi e senso degli intrecci siano al limite dell’imbarazzante. Indigesto persino (o forse soprattutto) ai fan del grande Lucio.

Mamma + mamma
La giovane regista Karole Di Tommaso, alla sua opera prima, riaccende il dibattito sul diritto alla genitorialità delle coppie omosessuali. Protagoniste della sua storia sono Karole (Linda Caridi) e Ali (Maria Roveran), due ragazze che si amano e sono animate da un forte desiderio di maternità. Un film ironico, tenero e delicato, per un San Valentino alternativo.

Nuovi film al cinema: cosa vedere (o evitare) a San Valentino

Ognuno ha diritto ad amare
Il discusso Orso d’Oro della Berlinale 2018 arriva nelle nostre sale con dodici mesi di ritardo. Il film della romena Adina Pintilie racconta, in bilico tra realtà e finzione, le storie di tre persone che condividono la stessa incapacità a toccare l’altro: una 50enne voyeur che lavora in una fabbrica di manichini, un attore che brama una donna che lo rifiuta, un uomo malato di atrofia muscolare e coinvolto in una relazione disfunzionale. C’è poco da fare: un film che o si ama o si odia.

Rex – Un cucciolo a palazzo
L’animazione della settimana (rigorosamente per i più piccoli) è una co-produzione anglo-belga dedicata agli amici a quattro zampe. Rex è infatti il cane preferito della regina d’Inghilterra. Quando per una serie di vicissitudini si ritrova lontano da Buckingham Palace, avrà a che fare per la prima volta con un clan di cani sconosciuti e dovrà riconquistare il favore di Sua Maestà.

Crucifixion – Il male è stato invocato
L’horror della settimana è firmato dall’esperto Xavier Gens, già regista di The Divide, Hitman – L’assassino e Frontiers. Per l’occasione rispolvera un classico del genere: un esorcismo finito male (o l’omicidio commesso da un prete pazzo?) ambientato nella sinistra Romania rurale. Tanto spaventoso quanto innocuo.

Film al cinema febbraio 2019 ricco di novità

Un valzer tra gli scaffali
Il regista tedesco Thomas Stuber, selezionato in concorso alla Berlinale 2018, dirige una toccante, triste e romantica love story sull’essere operai oggi. Marion e Christian (bravissimi i due protagonisti: Sandra Hüller e Franz Rogowski) vivono la loro storia d’amore nello spazio del mercato all’ingrosso dove lavorano: l’unico luogo dov’è possibile vivere un po’ di felicità. Da vedere.

Carta
L’attore e regista Dado Martino si ispira alla biografia dell’artista iperrealista sardo Giuseppe Carta. Quando Giuseppe, dopo una vita di genialità e stenti, sarà costretto ad abbandonare la sua terra, non vuole lasciare Marta (Serena Bilanceri), la ragazza di cui è innamorato: inizierà così con lei una lunga corrispondenza.

Commenti