Sono dieci i nuovi film al cinema dal 28 settembre. Non c’è un blockbuster di richiamo a dominare sugli altri: a quasi 400 sale ci arriva soltanto il film d’animazione Sony dedicato alle emoticons di social e smartphone. Gli imperdibili della settimana sono due: il secondo film di Leonardo Di Costanzo e l’atteso (e discusso, amato e odiato) ritorno di Darren Aronofsky.

nuovi film al cinema dal 28 settembre
L’intrusa di Leonardo Di Costanzo

Madre!
Pubblica e critica sono stati divisi a Venezia 74: l’horror thriller psicologico con Jennifer Lawrence e Javier Bardem è una metafora (troppo palese?) della follia dei tempi moderni. Protagonista una coppia il cui equilibrio è messo a dura prova dall’arrivo di alcuni ospiti inattesi.

L’incredibile vita di Norman
Richard Gere è in odore di Oscar per questa commedia newyorchese (diretta dall’israeliano Joseph Cedar) incentrata sulla figura dell’“ebreo di corte”. In questo caso un faccendiere solitario che grazie a un politico, si ritrova improvvisamente circondato dal rispetto che ha sempre desiderato.

L’intrusa
Presentato alla Quinzaine des Réalisateurs di Cannes, il secondo film di fiction di Di Costanzo (dopo L’intervallo) si interroga sul senso dell’accoglienza e del rifiuto. La storia della direttrice di un centro di accoglienza che deve dare ospitalità alla moglie di un camorrista. Da non perdere.

I nuovi film al cinema dal 28 settembre

Chi m’ha visto?
La prima commedia italiana di un certo peso della stagione. Beppe Fiorello e Favino sono un chitarrista di secondo piano e un suo amico male in arnese che organizzano la sparizione del turnista sperando di ottenere un po’ di attenzione. La situazione, però, sfugge loro di mano.

Una famiglia
Stroncato a Venezia 74, il secondo film di Sebastiano Riso (Più buio di mezzanotte) racconta il terribile segreto di una coppia (Micaela Ramazzotti e Patrick Bruel): mettere al mondo bambini al solo scopo di venderli. Un dramma che denuncia il far west legislativo italiano sulla maternità surrogata.

Il contagio
Dal romanzo di Walter Siti, Matteo Botrugno e Daniele Coluccini (Et in Terra Pax) aggiungono un nuovo capitolo al romanzo criminale di Roma. Un intreccio di sentimenti e prostituzione, centro borghese e periferia, tragedia e comicità, con Vincenzo Salemme in un insolito ruolo drammatico.

Tutti i nuovi film al cinema dal 28 settembre

Jukai – La foresta dei suicidi
Natalie Dormer è la protagonista di questo horror d’ambientazione giapponese. La Margaery Tyrell di Il Trono di Spade è Sara, una ragazza americana che si addentra nella foresta di Aokigahara alla ricerca della sorella gemella, scomparsa lasciando una scia di misteri. Troverà sul suo cammino le anime arrabbiare e tormentate dei morti.

Alibi.com
La commedia di e con Philippe Lacheau è stata campione d’incassi in Francia. Tra slapstick e vaudeville, un film sull’amore ai tempi dei social: il protagonista è un imprenditore che ha creato una società che fornisce alibi a chi ne ha bisogno. L’incontro con una bella bionda che detesta i bugiardi cambierà tutto.

Emoji
Le emoticons diventano protagoniste di quest’animazione ambientata nel mondo delle comunicazioni via smartphone. Gene è l’unico emoji di Messaggiopolis che non ha espressione: per sfuggire alla malvagia Smile che vuole eliminarlo, scappa in compagnia di Gimme-5 e della famigerata hacker Rebel.

Babylon Sisters
Il film d’esordio di Gigi Roccati (dal romanzo Amiche per la pelle di Laila Wadia) è una commedia musicale multietnica e femminile, che punta a sfatare i luoghi comuni sull’integrazione. Quattro donne straniere – albanese, bosniaca, cinese e indiana – per quattro storie differenti in una Trieste colorata e piena di contraddizioni. Origini diverse e un destino comune: vivere da migranti lottando contro i pregiudizi.

Commenti