Nato a Londra il 16 aprile 1889, Charlie Chaplin è stato celebrato nel giorno del 128° anniversario della nascita in modo davvero speciale. Un festeggiamento che si è svolto al Chaplin’s World – il museo svizzero a lui dedicato a Corsier-sur-Vevey, piccola località del cantone Vaud sulle sponde del lago di Ginevra dove il grande attore e regista morì nel 1977 – ed è finito nel Guinness dei primati.

Charlie Chaplin
Il raduno dei Charlot

Ben 662 persone con il tradizionale vestito da “Tramp”, il vagabondo con baffi, bombetta e bastone, si sono ritrovate per celebrare Charlot nella tenuta del Manoir du Ban, che Chaplin aveva acquistato nel 1953 come nuova residenza dopo che gli era stata negata la possibilità di rientrare negli Usa. Un evento unico e da record: già in passato c’erano state iniziative del genere, ma mai il numero dei partecipanti aveva raggiunto questo livello, ha dichiarato la portavoce del museo, Annick Barbezat-Perrin.

Charlie Chaplin, celebrazione da record del mondo

Aperto un anno fa, dalla sua inaugurazione il museo ha attirato circa 300 mila visitatori. Per l’occasione, uomini e donne, giovani e adulti, bambini ed anziani (il più giovane Charlot aveva 2 anni mentre quello più anziano 80) hanno aderito con enorme entusiasmo al raduno. Un evento che si è concluso con i partecipanti disposti a stella per una foto di gruppo.

Commenti