Amore, repressione e vergogna: sono le coordinate all’interno delle quali si muove Chesil Beach, il primo film di Dominic Cooke. Uno dei più importanti registi teatrali inglesi, all’esordio dietro la macchina da presa, dirige Saoirse Ronan e Billy Howle in questo adattamento del romanzo pubblicato da Ian McEwan nel 2007. Un period drama che esce nelle sale cinematografiche italiane giovedì 15 novembre, portandosi dietro recensioni buone ma tiepide da parte della critica.

Chesil Beach, il film

Chesil Beach – Il segreto di una notte è un dramma romantico ambientato nell’Inghilterra del 1962. Ruota attorno a Florence (Saoirse Ronan), ricca e ambiziosa violinista, e Edward (Billy Howle), un ragazzo di provincia laureato in Storia e con il sogno nel cassetto di diventare scrittore.

Lei viene da una famiglia conservatrice e benestante, guidata dal prepotente padre Lionel (Adrian Scarborough). Lui è figlio di un insegnante e di una esperta d’arte (Emily Watson) rimasta con problemi al cervello dopo un incidente.

Chesil Beach film Ian McEwan

Come suggerito dal trailer italiano, Florence e Edward si amano profondamente ma sono arrivati vergini al matrimonio. Sono ragazzi profondamente legati ai costumi sociali della loro epoca. Edward è nervoso ma non vede l’ora di consumare la loro unione; Florence dietro l’apparenza delle nozze felici, nasconde un senso di ansia, repulsione e vergogna per il loro primo rapporto.

Quello che succederà nella loro stanza in un antiquato hotel vicino alla celebre spiaggia di ciottoli di Chesil Beach segnerà per sempre il destino di entrambi.

Ian McEwan e le donne

Ian McEwan, scrittore e sceneggiatore britannico, è diventato famoso nel mondo grazie a Il giardino di cemento, Cortesie per gli ospiti, L’amore fatale ed Espiazione. I suoi romanzi si interrogano spesso sulla natura delle relazioni e dei sentimenti, a volte estremi, nati in contesti esasperati.

In questo caso, l’Inghilterra ancora puritana e bacchettona dei primi anni Sessanta. Un Paese dove i rapporti sessuali, diceva il poeta Philip Larkin, incominciarono nel 1963, “tra la fine del bando a Lady Chatterley e il primo LP dei Beatles”.

Chesil Beach, Ian McEwan racconta il film

La love story di Florence e Edward, ha spiegato lo scrittore, “ripercorre l’evolversi di una storia d’amore fortemente influenzata dall’educazione ricevuta dai due sposi durante la loro infanzia. Dalle rigide regole sociali e dalle inflessibili convenzioni basate sui concetti di uniformità e rispettabilità. Ma è anche la storia di una giovane donna che, in un momento molto particolare e in un luogo altrettanto specifico, desidera affermare le sue ambizioni creative e la sua sessualità”.

Il parere di chi l’ha visto

Chesil Beach è stato accolto in maniera positiva (ma non proprio esaltata) dalla critica: secondo i più convinti, Dominic Cooke mette in scena temi complessi senza semplificarli in modo furbo o stupido. Il film diventa così un dramma romantico che chiede agli spettatori di immergersi in un’era che ormai appare lontana anni luce dalla nostra. Ma c’è chi gli ha rimproverato mancanza di empatia nei confronti dei suoi personaggi e una certa prevedibilità. In cambio, però, il film offre una magistrale prova di recitazione da parte di Saoirse Ronan. Distribuito da Cinema, Chesil Beach sarà in sala dal 15 novembre. Al pubblico italiano la scelta.

Chesil Beach film Ian McEwan

Commenti