Tantissimi spettatori si stanno già chiedendo dove vedremo Luca Marinelli dopo Principe Libero. Il biopic in due prime serate con l’attore romano nei panni di Fabrizio De André e Valentina Bellè in quelli di Dori Ghezzi ha conquistato il pubblico di Rai 1.

Dopo l’uscita in sala, l’appuntamento del 13 febbraio è stato seguito da oltre sei milioni di telespettatori. Battuta l’Isola dei Famosi con il 24.3% di share. Nonostante la rivolta dei genovesi sull’accento dell’attore, Marinelli è sempre stato onesto e diretto: “Quello sullo schermo non è Fabrizio De André, ma una mia versione di Fabrizio De André”.

Dove vedremo Luca Marinelli dopo Principe Libero
Luca Marinelli

D’altronde Marinelli non è certo una scoperta. Da tempo è considerato l’attore simbolo della nuova generazione del cinema italiano. Sul grande schermo ha debuttato nel 2010 con La solitudine dei numeri primi di Saverio Costanzo. Scelto da Paolo Virzì per Tutti i santi giorni (2012), è stato protagonista di due tra i film italiani più importanti degli ultimi anni: Non essere cattivo di Claudio Caligari e Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti.

La consacrazione è arrivata proprio con il personaggio dello Zingaro, che gli ha fatto guadagnare il David di Donatello come miglior attore non protagonista. La sua grande passione resta però il teatro. Non a caso si è diplomato all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”. Nel 2017 l’abbiamo visto protagonista in due film passati in sordina ma assolutamente da recuperare: Il padre d’Italia di Fabio Mollo e Una questione privata dei fratelli Taviani, dove affiancava proprio Valentina Bellè.

Ecco dove vedremo Luca Marinelli dopo Principe Libero

Dopo Principe Libero, l’attore sarà in due progetti molti diversi tra loro. Tornerà sul piccolo schermo nella serie Trust, che racconta la storia del rapimento di John Paul Getty III. Una produzione FX che lo vede accanto a Donald Sutherland, Brendan Fraser, Hilary Swank, Michael Esper, Giuseppe Battiston e Andrea Arcangeli. Una conferma per l’apprezzamento del suo talento anche all’estero dopo la miniserie Una fortuna pericolosa, mystery thriller tedesco basato sull’omonimo romanzo di Ken Follett e ambientato nell’Inghilterra vittoriana tra delitti, ricatti e torbide passioni.

Al cinema, invece, sarà protagonista di Ricordi?, l’opera seconda di Valerio Mieli (Dieci inverni). La storia di due ragazzi (Marinelli e Linda Caridi) che si incontrano a una festa, si conoscono e si piacciono raccontandosi incantati ricordi d’infanzia. Un film, come l’ha definito il suo regista, “che parla oltre che d’amore, della memoria, dei ricordi che si formano in modo diverso in base al carattere di ognuno e che cambiano con gli stati d’animo”.

Commenti