I Globi d’Oro 2018 hanno il loro vincitore: il miglior film è L’intrusa di Leonardo Di Costanzo. L’Associazione della Stampa Estera in Italia ha premiato l’opera seconda del regista ischitano “per aver sfidato il pubblico scegliendo un racconto frammentario che va ad incastrarsi come un puzzle logico e visivo fino alla sorprendente soluzione: il mosaico è completo”. I Manetti Bros. ripetono il successo dei David di Donatello e conquistano il Globo come miglior commedia per Ammore e malavita. “Per aver saputo trasformare la classica commedia all’italiana in una pittoresca sceneggiata napoletana, fatta di crisi isteriche, grandi sentimenti e sparatorie ma senza dimenticare l’amore, anzi, l’Ammore e la musica neomelodica, due inimitabili caratteristiche partenopee!”, si legge nella motivazione.

Globi d’Oro 2018, i vincitori

Paola Cortellesi è la miglior attrice per Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani, mentre il miglior attore è un ex aequo tra Luca Marinelli per Una questione privata di Paolo e Vittorio Taviani e Toni Servillo per La ragazza nella nebbia di Donato Carrisi. Lo scrittore strappa anche il premio per la migliore sceneggiatura, Maria per Roma di Karen Di Porto è invece la miglior opera prima. “Perché il cinema è questo, farci guardare la realtà da un punto di vista sempre nuovo e il cinema di Karen Di Porto guarda il mondo con gentilezza e sottile ironia”.

Globi d'Oro 2018
Raffaella Giordano sul set di L’intrusa (foto: Gianni Fiorito)

Globi d’Oro, stampa estera premia Napoli e Roma

La miglior musica è quella di Pino Donaggio per Dove non ho mai abitato di Paolo Franchi, la miglior fotografia quella di Fabrizio Lucci per The Place di Paolo Genovese. Il miglior cortometraggio è Stai sereno di Daniele Stocchi “per come illustra, con assoluta economia di tempo e mezzi, e senza mai cadere nella pedanteria o nel pietismo, lo smarrimento e la vergogna dei tanti che perdono il lavoro ma sono invitati ad essere sereni. Quelli che, diventati i nuovi poveri, sono costretti a fingere che tutto va bene”. Questi premi si aggiungono a quelli speciali già annunciati in occasione delle nomination ai Globi d’Oro 2018.

Commenti