James Van Der Beek denuncia molestie subite quando era giovane. Lo scandalo Harvey Weinstein ha creato un vero e proprio effetto domino a Hollywood. Il re dei produttori è stato travolto da un sexgate che ha coinvolto attrici e modelle.

Dopo Asia Argento, Rose McGowan, Ashley Judd, Angelina Jolie e Gwyneth Paltrow, la lista delle dive che accusano Weinstein si allunga di ora in ora. A svergognarlo sono scese in campo anche Lea Seydoux e Cara Delevingne. Van Der Beek ha voluto manifestare la propria vicinanza alle sue colleghe, raccontando un episodio che l’ha visto coinvolto in prima persona.

James Van Der Beek denuncia molestie
James Van Der Beek (foto: Jason LaVeris/FilmMagic)

A tutti quelli che giudicano le donne rimaste in silenzio, leggete questo per avere un’altra prospettiva”, ha scritto in un primo tweet, linkando un articolo della sceneggiatrice Liz Meriwether. “Ciò di cui è accusato Weinstein è criminale. Ciò che ha ammesso di fare è inaccettabile, in ogni settore. Ammiro molto tutte quelle che hanno parlato di ciò che è successo”.

L’ex protagonista di Dawson’s Creek ha poi sbugiardato coloro che oggi mostrano di cadere dalle nuvole nel jet set. “Uomini vecchi e potenti mi hanno toccato il culo. Quando ero molto più giovane, mi hanno costretto ad inappropriate conversazioni sessuali”.

James Van Der Beek denuncia molestie su Twitter

Capisco la vergogna inammissibile, l’impotenza e l’incapacità a denunciare”, ha concluso l’attore. “C’è una dinamica di potere che è impossibile da superare”. Van Der Beek ha iniziato a recitare a soli tredici anni. Ai tempi di Dawson’s Creek, era appena 21enne. Per poter prendere parte senza distrazioni alla serie, decise di lasciare l’università.

Soltanto adesso si è lasciato andare a questa confessione privata. Intanto Weinstein, attivo e molto noto anche in Gran Bretagna, è stato escluso dai Bafta. Mentre la premier Theresa May si è detta d’accordo con la proposta di alcune deputate di revocargli l’Ordine dell’impero britannico, concesso anni fa dalla regina.

Commenti