Un action man dal cuore d’oro: Jet Li fa una donazione alla famiglia dello stuntman Liu Kun, 26enne morto sul set di I mercenari 2. L’attore cinese, interprete di Yin Yang nella saga degli Expendables di Sylvester Stallone, ha preso molto a cuore la tragedia accaduta alla sua controfigura.

I fatti risalgono al 2012, quando la produzione del film era sul set in Bulgaria. Durante le riprese di una sequenza in riva ad un lago, ci fu una tremenda esplosione. Era previsto che ci fosse mentre due controfigure su un gommone simulavano un combattimento.

Jet Li fa una donazione alla famiglia dello stuntman
Jet Li

Purtroppo lo scoppio e il propagarsi delle fiamme sfuggirono al controllo dei tecnici degli effetti speciali con un epilogo drammatico per due stuntman. Nuo Sun, la controfigura di Stallone, fu trasportato in gravissime condizioni in un ospedale di Monaco di Baviera, mentre Liu Kun, stunt di Li, perse la vita.

Nuo Sun affronta ancora il rischio di danni permanenti al suo corpo. Nell’incidente ha subito gravi traumi e lesioni al sistema nervoso, al collo, alla testa e agli arti. Per questo motivo ha querelato i produttori della Millennium Films, accusandoli di “negligenza per quanto riguarda la sicurezza sul luogo di lavoro”. Peggio è andata a Liu Kun, al quale Jet Li ha voluto rendere giustizia.

Jet Li fa una donazione alla famiglia dello stuntman Lui Kun

L’attore cinese ha infatti donato oltre 600.000 euro alla famiglia dello stuntman. I genitori, Yu Liu e Bai Yan Mei, dopo quattro anni di causa con la Millennium, avevano ottenuto un risarcimento di circa 20.000 euro. Dopo il verdetto, a suo parere ingeneroso, Li ha ripagato di tasca propria la perdita della famiglia con 5.8 milioni di dollari di Hong Kong, pari a 620.000 euro. Il gesto del divo arriva nei giorni in cui Hollywood si interroga sulle condizioni di sicurezza sui set, dopo la scomparsa della stuntwoman Joi “SJ” Harris morta sul set di Deadpool 2.

Commenti