Le parole di Leonardo Pieraccioni sull’educazione dei figli sono chiare e precise. L’attore e regista toscano ha usato Facebook per lanciare un appello ai genitori per rispolverare “il vecchio e caro calcio nel culo dei nostri nonni” per formare i bimbi di oggi.

Il comico è papà della piccola Martina, avuta dall’ex compagna Laura Torrisi. “Mia figlia è una forza della natura”, aveva raccontato proprio pochi giorni fa. “Con lei ho un rapporto davvero unico. Ogni volta che, per esempio, mi invitano in televisione, lei vuole sapere a che ora vado in onda, su quale canale e via dicendo. Insomma…. è una figlia molto presente. Una bambina estroversa e vivace che con le sue battute e le sue trovate è capace di lasciarmi sempre a bocca aperta”.

Leonardo Pieraccioni sull'educazione dei figli
Pieraccioni e la figlia Martina (foto: Instagram)

Lo “sfogo” semi-serio di Pieraccioni è arrivato proprio osservando il comportamento della sua bambina, che a dicembre compirà sette anni. “‘Babbo – mi ha chiesto seria la mia – ma se io da oggi faccio tutto quello che mi dici, tu mi potresti pagare?’ (…) Due giorni dopo si è lamentata perché reo di averla portata nel ‘solito ristorante’ due volte nella stessa settimana!”.

Non sta a tavola più delle sue cinque penne al pomodoro”, ha aggiunto sarcastico. “Credetemi, gliel’ho detto in tutti i modi possibili che si rimane seduti finché tutti non hanno finito. La sua risposta è stata sempre alzarsi e andare a giocare”.

Leonardo Pieraccioni sull’educazione dei figli: il post

La soluzione ipotizzata dal comico è semplice: “Una terapeutica pedata nel culo, di quel tempo che fu. Un paio a semestre riorganizzeranno sicuramente quei ruoli persi in questo lascivo vivere moderno”. Nel suo post su Facebook, Pieraccioni parla proprio dei ruoli: i bimbi di oggi “imparano velocissimi il nostro limite di sopportazione e sanno che ‘alla quinta volta di fila che glielo chiedo piagnucolando’ noi cediamo”. Insomma, “siamo passati da ‘mio padre mi fulminava con uno sguardo’ a ‘mio padre se dice di no lo fulmino’”. Un messaggio che non è passato inosservato: il post ha raccolto 27mila reazioni, oltre 8mila condivisioni e più di 2.900 commenti.

Commenti