Tutti conosciamo Mara Maionchi come produttrice discografica e personaggio televisivo, ma in realtà la vulcanica talent ha alle sue spalle anche un passato da attrice: nel 2010   ha debuttato al cinema nel film natalizio di Aldo, Giovanni & Giacomo, La banda dei Babbi Natale, interpretando l’insopportabile suocera milanese di Giovanni. È stato il suo unico film, interpretato all’età di 69 anni!

Ma ci sono altri risvolti nella vita della talent, che solo pochi intimi conoscono, almeno fino alla recente intervista rilasciata al Magazine Mistero, nella quale ha raccontato ad Aldo Dalla Vecchia di un sogno premonitore che le ha salvato la vita: “Ho sognato che mi trovavo in un grande salone con tanta gente. Seduto a un tavolo c’era un signore. Mi sono avvicinata e lui mi ha scritto su un foglietto: 36 (all’epoca avevo 36 anni) + 33, senza dirmi niente. E io quel 69, al di là che è un numero imbarazzante, me lo sono ricordato sempre“.

Mara Maionchi racconta di come è riuscita a scoprire il suo terribile male

Quando sono arrivati i 69 anni un po’ di timore l’ho avuto, ma non è successo niente. Finché, qualche tempo dopo, mentre controllavo il calendario degli esami medici di routine, ho notato che nel documento per la mammografia che avevo appena fatto il mio medico aveva scritto: ‘Mara Maionchi, anni 69′. Io però ne avevo 73. L’ho chiamato subito e lui è caduto dalle nuvole, non si ricordava perché aveva scritto 69. A quel punto gli ho chiesto: ‘Hai modo di farmi fare una visita d’urgenza domani?’. Sono andata e avevo un cancro al seno, sia a destra che a sinistra“.

Il sogno preminotore, che ha salvato la vita alla talent, non è l’unico dono extra-sensoriale che ha avuto. Nella stessa intervista ha raccontato: “Da giovane avevo molti presentimenti che riguardavano persone che incontravo o vedevo. Di questo però avevo paura, perché mi faceva vivere male. Magari qualcuno crederà che sono un po’ matta ma non me ne importa niente, ognuno pensi ciò che vuole”.

Commenti