Per la prima volta Massimo Boldi racconta la rottura con Christian De Sica. Ospite della trasmissione radiofonica “Un giorno da pecora”, l’attore ha parlato apertamente del divorzio dal suo storico partner di cinepanettoni. Una separazione che fa ancora clamore: i due hanno fatto coppia per ben 24 anni, da Vacanze di Natale ’90 a Natale a Miami (2005). Un percorso comune che si è interrotto non senza polemiche.

Massimo Boldi racconta la rottura con Christian De Sica
Massimo Boldi e Christian De Sica

Il comico italiano che mi fa ridere di più è Christian De Sica”, ha esordito “Cipollino”, pronto alla sfida delle commedie natalizie con Un Natale al Sud (al cinema dal 1º dicembre). “Se abbiamo litigato? Ma chi l’ha detto? Sono bazzecole. Il nostro sodalizio si è rotto, ma cosa vuol dire? Ci sono persone che rimangono insieme per tutta la vita e poi si separano. Ci siamo separati professionalmente. Umanamente mi manca, professionalmente forse, non lo so”.

Massimo Boldi racconta la rottura con Christian De Sica

Ancora un film insieme? Meglio che non ne parliamo, ormai sono discorsi buttati al vento. Non lo so, ma ormai sono dieci anni che ci siamo separati e ancora parliamo questa cosa?”, ha aggiunto stizzito. Il suo più grande rimpianto resta un altro: “Nel 1995 feci Vacanze di Natale con Luke Perry. Sul set, il suo agente americano venne a dirmi che voleva rappresentarmi per gli Stati Uniti. Io gli risposi che non parlavo inglese e lui mi rispose che non volevano la mia voce ma la mai faccia. Dietro di me, però, avevo il mastino napoletano, De Laurentiis, che mi bloccò e mi disse: ‘Gli americani so’ tutti caz*oni’. In America, mi sarebbe piaciuto fare un film per la Disney: sarebbe stato straordinario”.

Commenti