Warner Bros vuole Mel Gibson alla regia di Suicide Squad 2. Come rivelato da The Hollywood Reporter, lo studio sta corteggiando il divo australiano per affidargli il sequel delle avventure che hanno per protagonisti i super cattivi DC Comics. Non c’è ancora alcuna conferma ufficiale, ma secondo le fonti del magazine americano Gibson sta studiando il DC Extended Universe in maniera approfondita.

Mel Gibson alla regia di Suicide Squad 2
Mel Gibson

David Ayer, regista del primo capitolo, ha mollato il progetto perché diviso tra il fantasy poliziesco Bright (con Will Smith ed Edgar Ramirez) e Gotham City Sirens, stand-alone dedicato alle villains del DC Universe. È per questo motivo che la Warner si sta guardando intorno. Oltre a Gibson, sarebbe stato contattato anche Daniel Espinosa, il regista di Child 44 – Il bambino n. 44 e Safe House – Nessuno è al sicuro.

Mel Gibson alla regia di Suicide Squad 2?

Nonostante le stroncature della critica e i problemi nati sul set durante le riprese, Suicide Squad ha incassato 745 milioni di dollari in tutto il mondo. Un bottino più che sufficiente per riportare in sala gli anti-eroi Harley Quinn (Margot Robbie), Deadshot (Will Smith), Joker (Jared Leto), Incantatrice (Cara Delevingne), Captain Boomerang (Jai Courtney) e Killer Croc (Adewale Akinnuoye-Agbaje). La data d’uscita del sequel è stata fissata per il 2019. Avere alla regia Mel Gibson, appena rilanciato da La battaglia di Hacksaw Ridge, potrebbe essere l’asso nella manica per affrontate le missioni più folli del team.

Commenti