È morta Doris Roberts, l’attrice amatissima che ha interpretato numerosi ruoli nella commedia americana. Il suo ruolo più famoso è sicuramente quello di Marie Barone, madre di Ray Barone (Ray Romano), nella sit com “Tutti amano Raymond” (1996-2005). Marie Barone era fastidiosamente simpatica per il suo soffocante senso materno di cui era vittima Ray e anche sua moglie Debra. La sua simpatia e il suo sorriso resteranno per sempre nei ricordi di tutti.

Love Boat e Grey’s Anatomy nella filmografia di Doris Roberts

L’annuncio della sua scomparsa è stata data dal figlio Michael Cannata: la donna è morta a 90 anni il 17 aprile scorso nella sua casa di Los Angeles. La sua carriera è caratterizzata da enormi successi nel campo della recitazione ed è infatti uno dei volti più noti delle serie tv di Hollywood. Oltre alla serie tv già citata, è stata protagonista di “Love Boat”, “Mai dire sì” e recentemente ha lavorato anche in “Cleveland” e “Grey’s Anatomy”.

doris-roberts-morta

L’attrice, all’anagrafe Doris May Green, ha vinto numerosi premi, tra cui cinque Emmy Award, quattro dei quali sono stati vinti proprio per “Tutti amano Raymond”. È davvero nota anche per il ruolo di segretaria nella serie tv giallo-rosa dal titolo “Mai dire sì”. I primi successi della sua carriera sono del 1961 quando ha lavorato nel film “Momento selvaggio” con Carrol Baker. Successivamente poi ci sono stati i lavori con Fonda e Redford e con Walter Matthaus nella commedia “E’ ricca, la sposo e l’ammazzo” nel 1971.

Una stella nella Hollywood Walk of Fame nel 2003 per la Roberts

È morta Doris Roberts, l’attrice che tra serie tv e cinema ha avuto un successo incredibile, infatti in “Love Boat” e “Le strade di San Francisco” ha segnato un’altra pagina importante della sua carriera cinematografica. Come riconoscimento per la sue filmografia davvero estesa c’è stata l’assegnazione, nel 2003, di una stella nella Hollywood Walk of Fame. Il mondo del cinema piange una delle sue ultime grandi attrici che attraversato i due secoli adattandosi all’evoluzione del ruolo della recitazione e del genere tv.

Commenti