All’età di 60 anni è morta Irina Sanpiter, l’ex attrice russa che interpretava la disperata e dimessa Magda, consorte dell’insopportabile Furio nel cult Bianco, rosso e Verdone.

Da molto tempo lottava contro la leucemia e si è spenta oggi a Roma, in un ospedale in cui era ricoverata da qualche giorno. Aveva iniziato la sua carriera in teatro, studiando al Maly Theatre di Kazan e a 22 anni si era laureata in Scienze politiche. Come premio lo zio, lo sceneggiatore Giorgio Arlorio, le aveva regalato un viaggio in Italia.

Che fine ha fatto Irina Sanpiter
Irina Sanpiter è Magda di Bianco, rosso e Verdone

Nel 1981 Sergio Leone la scelse per il ruolo di Magda dopo aver scartato Ornella Muti e Isabella Rossellini. Alcuni anni fa aveva raccontato in un’intervista di essere rimasta inizialmente “schiacciata” da quel personaggio. Anche se le sue battute sono diventate memorabili, mandate a memoria da diverse generazioni. Dal tormentone “Non ce la faccio piùùù” all’evocazione del marito “Tu mi adori? Allora vedi che la cosa è reciproca?”.

Pochi anni dopo il successo del film di Verdone, a soli 27 anni, Sanpiter aveva scoperto di essere malata di leucemia, un male con il quale ha combattuto a lungo e con forza. Nata a Mosca il 27 settembre 1957, aveva sempre avuto al suo fianco Tony Evangelisti, il marito. Sposati da oltre trent’anni, lavoravano insieme come consulenti per artisti e organizzatori di numerosi concerti.

Morta Irina Sanpiter: l’addio di Carlo Verdone

Erano in tanti a domandarsi che fine ha fatto Irina Sanpiter. Lei, invece, aveva semplicemente trovato il suo equilibrio lontana dai riflettori. Carlo Verdone, attraverso il suo profilo Facebook ufficiale, ha voluto ricordarla con un commosso messaggio.

Sono molto triste, addolorato. Ci vedevamo poco ma l’abbraccio, quando ci si incontrava, era sempre forte e pieno di dolce nostalgia”, ha scritto l’attore e regista romano. “Magda sarà sempre nel mio cuore come una delle creazioni più riuscite: era sempre allegra, spiritosa, ironica. Grazie Irina per aver condiviso con me una bella commedia rimasta nel cuore di tanti spettatori. Ti ricorderò per sempre cara, dolce amica”.

Commenti