All’età di 78 anni è morto Frank Vincent, attore americano famoso per aver interpretato il boss Phil Leotardo in I Soprano. Ad annunciarne la scomparsa è stato Vincent Pastore (Salvatore “Big Pussy” Bonpensiero nella serie HBO) sulla sua pagina Facebook.

Come reso noto da TMZ, Vincent era stato vittima di un infarto. È morto in seguito ad un delicato intervento chirurgico al cuore. Anche John Gallagher, regista che lo aveva diretto in Il cacciatore di taglie e The Deli, ha voluto salutare Frank con un commosso messaggio affidato ai social.

morto Frank Vincent
Frank Vincent

Appassionato musicista (suonava la batteria, la tromba e il piano: il suo idolo era Dean Martin), Frank Vincent aveva iniziato a recitare nel 1976, quando ero apparso accanto a Joe Pesci nel gangster movie The Death Collector. I due, notati da Robert De Niro, vennero segnalati a Martin Scorsese. Il regista, impressionato dalle loro performance, li scelse per Toro scatenato. Con Scorsese, Vincent ha recitato anche in Quei bravi ragazzi (era Billy Batts, picciotto della famiglia Gambino) e Casinò (il suo Frank Marino era ispirato al vero gangster Frank Cullotta).

Dopo il tv movie Gotti con Armand Assante, fu I Soprano a dargli grande popolarità. Phil Leotardo, ucciso da Tony Soprano nell’ultima puntata dello show, è un personaggio rimasto nel cuore dei fan della serie.

Morto Frank Vincent, volto della mafia di New York al cinema e in tv

Vincent ha recitato in oltre ottanta film e serie. Al cinema è stato nel cast di Fa’ la cosa giusta e Jungle Fever di Spike Lee, Cadaveri & compari di Brian De Palma, Prove apparenti di Sidney Lumet e Cop Land di James Mangold. Recentemente ha recitato nel film Chicago Overcoat e aveva fatto un cameo in un episodio di Stargate Atlantis. Nel 2006 ha scritto il libro A Guy’s Guide to Being a Man’s Man, racconto di una vita da “good fella”.

Commenti