Tra le eccellenze cinematografiche di cui il nostro paese si è sempre potuto vantare alle cerimonie degli Academy Awards, meglio conosciuti come gli Oscar, c’era anche lui, ed ora siamo costretti a dirgli addio: è morto Manlio Rocchetti, il celebre truccatore italiano.

Classe ’43, a 57 anni ha vinto il suo secondo Oscar per miglior trucco, in quell’occasione era per il celebre film “A spasso con Daisy”; nel suo curriculum vantava collaborazioni con i più importanti registi del mondo, da Sergio Leone, Federico Fellini, Pier Paolo Pasolini, Roberto Rossellini, Ettore Scola fino a Martin Scorsese, Brian De Palma.

Un altro grando nome del firmamento italiano ci lascia: Rocchetti aveva lavorato con i grandi del cinema internazionale

Il suo era un mestiere e, soprattutto, una passione di famiglia: i suoi parenti gestivano dal 1874 il laboratorio Parrucche Rocchetti, fornitori di parrucche sia ai teatri che poi al cinema e alla televisione di tutta Italia. Manlio Rocchetti aveva 73 anni ed è morto in Florida, lasciando un vuoto incolmabile nelle alte sfere dell’eccellenza italiana nel mondo.

Morto Manlio Rocchetti: ecco due dei suoi lavori più clamorosi

Tra i suoi indimenticabili contributi alla cinematografia internazionale annoveriamo anche “Gangs of New York” (2002) e Shutter Island (2010), i due capolavori di Martin Scorsese di cui ammiriamo insieme il perfetto lavoro di make up delle loro scene più belle.

 

 

[fbcomments url="http://www.play4movie.com/news-cinema/morto-premio-oscar-italiano-manlio-rocchetti/" width="650" count="off" num="10" countmsg="wonderful comments!"]