Tutto come previsto e senza alcuna sorpresa agli Oscar 2016: i vincitori sono Leonardo DiCaprio e Alejandro G. Iñárritu, miglior attore protagonista e miglior regista per The Revenant. Per Leo è finita l’attesa dell’ambita statuetta dopo quattro nomination; per Iñárritu è il secondo Oscar consecutivo dopo quello ottenuto con Birdman. Revenant conquista anche l’Academy Award per la migliore fotografia di Emmanuel Lubezki.

La rivelazione è Spotlight: la ricostruzione dell’indagine dei giornalisti del Boston Globe sull’arcivescovo Bernard Francis Law, accusato di aver coperto alcuni casi di pedofilia avvenuti in diverse parrocchie, è il miglior film dell’anno secondo l’Academy. Premiata anche la sceneggiatura originale di Josh Singer e del regista Tom McCarthy, mentre la statuetta per quella non originale è andata a Charles Randolph e Adam McKay per La grande scommessa.

Oscar 2016: i vincitori, ecco la lista completa

Oscar 2016: i vincitori parlano italiano con Ennio Morricone. Il grande compositore ha conquistato la statuetta per la miglior colonna sonora, grazie allo score realizzato per The Hateful Eight di Quentin Tarantino, superando la concorrenza di rivali del calibro di John Williams (Star Wars – Il risveglio della forza), Carter Burwell (Carol), Jóhann Jóhannsson (Sicario) e Thomas Newman (Il ponte delle spie).

Oscar 2016: i vincitori
Oscar 2016: tutti i vincitori

Se DiCaprio è il miglior attore, la migliore attrice è Brie Larson per Room, nel quale ha interpretato una madre rapita da adolescente e rinchiusa per dieci anni con il figlio nella stanza di in un capanno. Migliore attrice non protagonista è Alicia Vikander in The Danish Girl, mentre a sorpresa è uscito sconfitto il Sylvester Stallone di Creed, battuto come migliore non protagonista dall’altrettanto straordinario Mark Rylance in Il ponte delle spie.

Academy Awards 2016: the winners

Il figlio di Saul dell’ungherese László Nemes è il miglior film straniero, Inside Out la migliore animazione, Amy il miglior documentario, Stutterer di Benjamin Cleary e Serena Armitage il miglior cortometraggio. Mad Max: Fury Road strappa ben sei Oscar nelle categorie tecniche (montaggio, scenografia, costumi, trucco, mix e montaggio del suono), i migliori effetti speciali sono quelli di Ex Machina, la miglior canzone è Writing’s On the Wall di Sam Smith e Jimmy Napes per Spectre.

https://www.youtube.com/watch?v=nEScia0UEWM

Commenti