Paris Jackson contro Urban Myths: alla figlia del Re del pop non sono piaciute alcune scene della speciale commedia prodotta da Sky Arts che già sta facendo molto discutere per la scelta dell’attore inglese Joseph Fiennes, nei panni dell’icona del mondo della musica. La commedia racconta una leggenda metropolitana secondo cui in uno dei giorni più terribili della storia recente, l’11 settembre 2001, Jackson, Liz Taylor e Marlon Brando fuggirono da New York noleggiando una macchina e guidando per oltre 800 chilometri prima di fermarsi in Ohio, sentendosi abbastanza sicuri di poter sfuggire a nuovi attentati terroristici.

Brando e Taylor secondo i racconti, si trovavano a New York per assistere al concerto di Jackson in programma il 10 settembre al Madison Square Garden. Il giorno seguente all’attentato alle Twin Towers, Michael decise di noleggiare un’auto e fuggire insieme alle due star hollywoodiane. Secondo Paris Urban Myths sarebbe una serie tv irrispettosa non solo nei confronti della memoria del padre.

Paris Jackson contro Urban Myths: “Incredibilmente offesa”, al via la petizione

Sono incredibilmente offesa dalla scelta, sono certa che molte altre persone lo sono, e onestamente mi fa venire voglia di vomitare” ha scritto sui social network Paris Jackson contro Urban Myths. Intanto i fan di Jackson hanno creato una petizione per annullare la messa in onda della serie, raccogliendo oltre 20.000 firme. Nella richiesta i fan sottolineano che la serie televisiva rappresenta un insulto alle reali lotte professionali e ai problemi di salute di Jackson.

urban-myths-696x464Il regista ha così replicato alle accuse: “Stavamo cercando l’interprete giusto per il ruolo e ovviamente si tratta di una sfida per quanto riguarda l’aspetto fisico. Eravamo alla ricerca di qualcuno in grado di offrire una performance che svelasse lo spirito di Michael e pensiamo davvero che Fiennes ci sia riuscito con una performance dolce, ricca di sfumature e di carattere“.

Commenti