Remi di Antoine Blossier riporta su grande schermo il mix di avventura, lacrime e buoni sentimenti che ha commosso intere generazioni di lettori e spettatori. Dopo il cartone giapponese Remi – Le sue avventure, questo adattamento del classico per ragazzi di Hector Marlot punta a ripetere i fortunati esiti di operazioni simili come Belle & Sebastien.

La storia resta sempre la stessa. L’orfano Remi, accompagnato dal musicista girovago Vitalis e dai suoi inseparabili amici (il cane Capi e la scimmietta Joli-Couer), gira per la Francia alla ricerca delle proprie origini. Il suo emozionante viaggio, fatto di incontri e nuove amicizie, lo porterà a scoprire la verità sulle sue radici.

Remi, film di emozioni e avventure strappalacrime

Remi è il terzo lungometraggio del regista Antoine Blossier. Un esito molto diverso dai suoi film precedenti, il thriller horror Proie e la commedia per adolescenti A toute épreuve. Blossier, ispirandosi alle produzioni Amblin e ai classici della Disney, ha voluto rimanere fedele al romanzo di Malot.

“L’unica libertà che mi sono preso – ha spiegato – è quella legata alla voce straordinaria di Remi, un dono che segnerà il resto della sua esistenza”. A differenza del romanzo, il suo piccolo protagonista viene raccontato da un Remi oramai anziano (Jacques Perrin). Si tratta di “un narratore onnisciente in grado di trasmettere la sua esperienza ai bambini a cui si rivolge”.

Remi film

Dolce Remi, film riporta al cinema Senza famiglia

Come suggerito dal teaser trailer e dal trailer italiano ufficiale, il risultato è un prodotto spielberghiano per famiglie, che affronta temi importanti e universali come la crescita e la scoperta di sé. Ad interpretare il giovane Remi è l’esordiente Maleaume Paquin: è stato il quindicesimo bambino incontrato durante i casting.

“Dopo di lui, ne ho visti altri 400, perché volevo essere sicuro della mia scelta. Non è facile per un bambino affrontare fisicamente le 13 settimane di riprese che il film prevedeva”, ha rivelato il regista.

Il rude e barbuto artista di strada Vitalis è invece Daniel Auteuil. Il grande attore si è prestato con grande entusiasmo ad interpretare quest’uomo che protegge e accompagna il bambino come forma di espiazione per la perdita della sua famiglia.

Nel resto del cast spiccano Ludovine Sagnier (è la signora Barberin, la donna che all’inizio della storia accoglie in casa Remi), Virginie Ledoyen (l’aristocratica madame Harper, che Remi e Vitalis incontrano lungo il loro cammino) e Jonathan Zaccaï (Jérôme Barberin, il contadino a cui Remi è affidato). Distribuito da 01 Distribution, Remi punta a fare il botto durante il periodo post-natalizio: il film arriva al cinema dal 7 febbraio 2019.

Remi film

Commenti