Sandra Bullock risponde a chi critica Ocean’s 8 senza neanche averlo visto. L’attrice, protagonista del nuovo capitolo tutto al femminile della saga di Ocean, ha dato una risposta killer agli haters che si sono scagliati contro il film di Gary Ross, al cinema dall’8 giugno 2018.

Bullock interpreterà la sorella di Danny Ocean. Con l’aiuto di una socia (Cate Blanchett), formerà un team di ladre con l’obiettivo di rubare una collana dal Met Ball per poter incastrare il crudele proprietario di una galleria d’arte.

Sandra Bullock risponde a chi critica Ocean's 8
Il cast di Ocean’s 8 (foto: Entertainment Weekly)

La squadra è composta da Rihanna, Mindy Kaling, Awkwafina, Helena Bonham Carter, Anne Hathaway e Sarah Paulson. Un cast all female che ai fan dell’originale con il Clan Sinatra al completo e del remake guidato da George Clooney non è proprio andato giù. Sin dalla diffusione della prima foto ufficiale di Ocean’s 8, sui social sono apparsi commenti d’odio e disprezzo.

L’attrice, intervistata da Entertainment Weekly, ha zittito queste critiche preventive. “Abbiamo un gruppo di donne toste e risolute, eppure arrivano parole del genere. Dovrebbero fare una moratoria. O dovrebbe esserci una regola: non si può dire nulla di brutto fino a quando il film non ne esce in sala. Ovviamente non succederà mai”.

Sandra Bullock risponde a chi critica Ocean’s 8

Un caso simile a quello accaduto con il remake di Ghostbusters, bersagliato dalle critiche ancora prima di vedere il buio della sala. “Dimenticate per un attimo il risultato finale: in quel film c’erano quattro delle attrici comiche più talentuose di Hollywood”, ha spiegato l’attrice. “Ognuno dovrebbe fare un bel respiro e dire: ‘Vediamo prima cosa succede’”.

Tornando a Ocean’s 8, Bullock ha precisato che il film non sarà né un reboot né un passaggio di consegne: “Raccontiamo semplicemente cosa sta accadendo nel 2017. È una storia parallela, incentrata su un altro membro della famiglia. Il film parlerà di ciò che accade quando Debbie esce di prigione e fa squadra con tutte queste donne straordinarie”.

Commenti