La 63° edizione del Taormina Film Festival si farà. Lo ha annunciato Maria Guardia Pappalardo, amministratore unico di Videobank (la società che ha vinto la gara per la gestione dell’evento), in accordo con Silvia Bizio e Gianvito Casadonte del comitato di direzione artistica. Dal 10 al 17 luglio 2017, dunque, la cittadina siciliana è pronta ad accogliere un’ampia selezione di film e tante stelle di Hollywood.

Taormina Film Festival
Keely Shaye Smith e Pierce Brosnan

L’assegnazione definitiva alla Videobank aveva sollevato numerose polemiche. La Agnus Dei di Tiziana Rocca, che ha organizzato il Festival negli ultimi 5 anni, ha presentato ricorso lamentando “anomalie e concorrenza sleale nell’affaire Taormina”. Dopo le sue parole, Felice Laudadio (già alla guida della kermesse dal 1999 al 2006) e il suo gruppo di lavoro (composto da Enrico Magrelli e Marco Spagnoli) hanno rinunciato all’organizzazione dell’edizione 2017.

Taormina Film Festival 2017: ecco Pierce Brosnan

La Videobank ha voluto allontanare i dubbi e le polemiche esplose sulla rassegna annunciando il primo film: Poisoning Paradise di Keely Shaye Smith. Un documentario che la regista ha dedicato ad alcuni temi per i quali si batte da anni: l’educazione ambientale e lo sviluppo sostenibile per la salvaguardia del pianeta. Un lavoro prodotto da suo marito e primo ospite illustre di Taormina 2017: Pierce Brosnan.

L’ex 007 ha confermato l’invito e sarà in Sicilia con la moglie Keely. “Tutte le attività proseguono, e siamo certi di realizzare una manifestazione prestigiosa”, ha spiegato Videobank nel suo comunicato. “Il Comitato organizzativo, che ha a cuore la manifestazione e tutti i soggetti ad essa legati oltre a tutti i lavoratori coinvolti, è già operativo per portare a termine un ottimo programma internazionale ricco di anteprime e masterclass”.

Presto altri annunci

Verranno comunicate nei prossimi giorni le numerose conferme di attori e registi entusiasti di confrontarsi con il pubblico di Taormina e del festival così come il programma completo, in via di definizione ma già delineato, verrà annunciato successivamente”, conclude la società. “Per ora è volontà degli organizzatori confermare che il Festival di Taormina è in piena e regolare attività lavorativa per dare a Taormina città e al suo pubblico il festival che merita”.

Commenti