Tutto preso dai preparativi per l’arrivo di Leone (questo il nome del figlio che aspetta da Chiara Ferragni), il giudice di X Factor sembrerebbe essersi lasciato scappare un dettaglio molto importante sul suo ‘entourage’: è venuta fuori, infatti, una truffa a Fedez da parte del suo consulente legale.

Truffa a Fedez: quell’anomalia scoperta dal nuovo avvocato del rapper

Ad accorgersi che c’era qualcosa che non andava “è stato l’attuale avvocato del rapper – Cristiano Magaletti. Ecco come si è svolta la vicenda: “È stato lui a mettere la pulce nell’orecchio del cantante, quando aveva notato, nelle fatture emesse da Susanna Chiesa, voci di spesa decisamente sproporzionate. Alcune indagini – si legge in una nota -, svolte sempre dal legale, hanno consentito di appurare che la dottoressa Chiesa, che si era sempre spacciata con Fedez come avvocato, tale non era affatto: anzi, non era nemmeno praticante abilitata: ciononostante aveva preso somme a titolo di Cassa Forense e trattato questioni giuridiche anche di un certo rilievo. Ma non solo».

truffa a fedez

Altri dettagli sulla truffa a Fedez si diffondono grazie a Magaletti: «Approfittando della fiducia che il rapper riponeva in lei, la Chiesa gli aveva fatto pagare somme piuttosto elevate per spese che avrebbero dovuto riguardare questioni legali ed invece servivano a rimborsare spese personali della dottoressa: biancheria intima, cene, bollette del telefono e molto altro ancora».

Ecco com’è finita la vicenda legale dopo la denuncia da parte del giudice di X Factor

L’autrice dell’imbroglio è stata già denunciata due anni fa dal cantante, e oggi finalmente è arrivata la sentenza:  «l’avvocato Chiesa» (nel frattempo si sarà abilitata sul serio o è riuscita a farlo sopravvivere come semplice soprannome?), è stata condannata a sette mesi di reclusione ed al pagamento di 400 euro di multa per aver raggirato Fedez e per aver esercitato abusivamente la professione di avvocato.

Commenti