In un cast così familiare di una fiction che da 20 anni entra nelle case di tantissimi italiani, dire addio ad un’attrice è un momento di profondo dolore: in data odierna, 12 maggio, Un Posto al Sole perde uno dei suoi volti storici e getta un’ombra di lutto sulla soap opera più longeva d’Italia.

A lasciare tutti nel cordoglio più totale è la morte di Regina Senatore, mitica mamma di Guido del Bue ( Germano Bellavia) e personaggio colorito, animato e assolutamente unico tra i vari protagonisti. La sua scomparsa a 76 anni è stato il tragico decorso di una lunga malattia di cui era affetta da molti anni.

Addio ad uno dei volti storici di Un Posto al Sole: l’attrice aveva iniziato la sua carriera a 12 anni

un-posto-al-sole-regina-senatoreCome molti sanno, al di là del suo ruolo di Donna Lucia in UPAS l’attrice è stata una vera e propria icona del mondo del teatro e del cinema campano insieme a suo marito Alessandro Nisivoccia. Nella sua lunga carriera, iniziata dalla tenera età di 12 anni, ha recitato al fianco di stelle del calibro di Eduardo De Filippo e Vittorio Gassman  e Mariano Regillo.

regina-senatore-morta-un-posto-al-sole

La mamma di Guido del Bue era Regina Senatore: il cast in lutto

Con la morte di Regina Senatore, insomma, Un Posto al Sole perde uno dei suoi volti storici, così come la scena partenopea e, soprattutto, la famiglia di “Donna Lucia”, composta dai gemelli Anna e Roberto e dal già citato marito. I funerali si terranno domani, 13 maggio, alle 11.30 nella chiesa della SS. Annunziata a Salerno.

Il sindaco della città campana l’ha voluta ricordare così su Facebook: “In ogni parola, in ogni gesto, in ogni circostanza lasciava il segno con eleganza e sobrietà, senza mai ostentazioni o atteggiamenti sopra le righe. Regina Senatore è stata anche un prezioso punto di riferimento per una generazione di attori ed attrici, che alla sua dura scuola quotidiana si sono formati nella ricerca costante dell’eccellenza. Salerno ricorderà per sempre la sua Regina Senatore. E fin d’ora esprimo l’impegno ad attivare fin da subito ogni iniziativa utile per preservarne la memoria e tramandarne la lezione alle nuove generazioni

Commenti