È Roma di Alfonso Cuarón il Leone d’Oro per il miglior film della Mostra di Venezia 2018. Un esito auspicato da molti sin dal passaggio nel cartellone veneziano il primo giorno di Concorso. D’altronde l’amarcord del regista di Gravity, che è tornato a girare in spagnolo diciassette anno dopo Y Tu Mamá También, aveva suscitato applausi e commozione in sala. Si tratta di una prima volta per un film targato Netflix.

Venezia 2018, Leone d’Oro a Roma di Alfonso Cuarón

Roma arriverà sul servizio streaming a dicembre. La Giuria, presieduta da Guillermo del Toro e composta da Sylvia Chang, Trine Dyrholm, Nicole Garcia, Paolo Genovese, Malgorzata Szumowska, Taika Waititi, Christoph Waltz e Naomi Watts, ha poi assegnato il Gran Premio della Giuria a The Favourite di Yorgos Lanthimos e il Premio per la Miglior Regia a Jacques Audiard per il suo anomalo western The Sisters Brothers.

Miglior attore è Willem Dafoe per la sua performance nei panni di Vincent Van Gogh in At Eternity’s Gate di Julian Schnabel. Olivia Colman è la miglior attrice grazie alla sua Regina Anna in The Favourite. La favorita uscirà nelle sale italiane il 24 gennaio 2019.

Venezia 2018 Leone d'Oro
Alfonso Cuarón (foto: Twitter @la_Biennale)

Venezia 75, attori migliori Willem Dafoe e Olivia Colman

La migliore sceneggiatura è quella di Joel e Ethan Coen per The Ballad of Buster Scruggs, mentre il Premio Speciale della Giuria è stato assegnato a The Nightingale dell’australiana Jennifer Kent, unica donna in Concorso. Il film si è portato a casa anche il Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore emergente, andato a Baykali Ganambarr.

Nelle altre sezioni, Manta Ray del thailandese Phuttiphong Aroonpheng (da più parti già acclamato come erede di Apichatpong Weerasethskul) ha trionfato a Orizzonti. Still Recording dei siriani Saeed Al Batal e Ghiath Ayoub ha vinto la Settimana della Critica.
Il francese C’est ça l’amour della regista Claire Burger vince invece la quindicesima edizione delle Giornate degli Autori. Appuntamento alla Biennale 2019, dal 28 agosto al 7 settembre.

Commenti