Zelda Williams ricorda papà Robin nel giorno in cui avrebbe festeggiato 67 anni. Sono passati quattro anni dalla morte del geniale attore americano e come avvenuto in passato, arriva la dedica speciale da parte di chi lo conosceva davvero bene. Nato a Chicago il 21 luglio 1951, Williams se ne andava a Paradise Cay l’11 agosto 2014. Zelda, anche lei attrice come il padre, ha deciso di ricordarlo nel “giorno più difficile”, come lo ha chiamato in un tenero post affidato ai social.

Zelda Williams ricorda papà Robin

La ragazza, oggi 28enne, ha condiviso una bellissima foto ricordo che la mostra giovanissima a tavola con il padre, con una dedica speciale. “Chiunque in vita sua abbia avuto a che fare con la perdita di una persona cara, sa bene quanto siano dolorosi certi anniversari”, ha scritto su Instagram. “In questo periodo, come ogni anno, certi pensieri tornano nella mia mente puntuali come un orologio, prendendo il sopravvento su tutti gli altri. E non c’è modo di prepararsi o provare ad evitarli”.

Zelda Williams ricorda papà Robin
Robin Williams con la figlia Zela (foto: Instagram @zeldawilliams)

Robin Williams, figli lo ricordano in occasione del compleanno

Zelda è la seconda figlia di Robin Williams. L’attore è stato sposato tre volte. Con la prima moglie Valerie Velardi ha avuto il primo figlio, Zachary. Dal secondo matrimonio con Marsha Garces sono arrivati Zelda e Cody Alan, nato nel 1991. Dopo il divorzio dalla Graces, sposò la terza moglie Susan Schneider nel 2011. Anche Zelda festeggerà a breve: il 31 luglio compirà 29 anni.

“Mi prenderò un po’ di tempo per festeggiare in pace mio papà”, ha aggiunto, annunciando una breve pausa dai social. “Per un po’ non mi vedrete. Se volete onorare il ricordo di mio papà, fate del bene. Aiutate i senzatetto, per esempio, preparate per loro degli zaini: magari uno proprio in suo nome, lui lo avrebbe adorato. Oppure aiutate una delle organizzazioni benefiche che mio padre amava. Insomma, diffondete sorrisi e gentilezza come faceva lui”.

It’s that time of year again. Everyone who has dealt with loss knows the pain of certain anniversaries, moments full of memory that come round like clockwork and usurp all others, no matter how hard you may try to prepare for or avoid them. These weeks are the hardest for me, and thus, you’ll see me a lot less, if at all. For all the internet’s good intentions in expressing to me their fondness for dad, it’s very overwhelming to have strangers need me to know how much they cared for him right now. It’s harder still to be expected to reach back. So while I’ve got the strength, consider this my one open armed response, before I go take my yearly me time to celebrate his and my birthdays in peace. Thank you for loving him. Thank you for supporting him and his life’s work. Thank you for missing him. I do too. If you’d like to do something in his honor, volunteer at your local homeless shelter, or look up how to make homeless aid backpacks. Give one in his name. He’d have loved that. Otherwise some great orgs he loved include @cafoundation, @dswt and @reevefoundation. Mostly, try to spread some laughter and kindness around. And creatively swear a lot. Everytime you do, somewhere out there in our vast weird universe, he’s giggling with you… or giving a particularly fat bumblebee its wings. Happy early birthday, Poppo. Miss you every day, but especially these ones. ♥️

A post shared by Zelda Williams (@zeldawilliams) on

Commenti