Il 7 giugno esce nelle sale il film Rabbia Furiosa – Er Canaro, thriller che prende e trasforma la storia di Pietro De Negri, più famoso come Er Canaro della Magliana. De Negri fu colpevole di uno dei delitti più cruenti ed efferati della cronaca italiana. Il film trasporta la sua vicenda ai giorni e agli spazi odierni di una Roma popolare e lontana da quella ricca e patinata dei monumenti, mostrandoci uno spaccato di vita dei quartieri dimenticati. A portare sugli schermi questa storia è nientemeno che Sergio Stivaletti, che ha curato personalmente la sceneggiatura, la regia ed il soggetto del film.

La storia è stata ambientata nella Roma odierna, cosa che toglie quella patina da docu-film e ci fa rivivere la storia del Canaro della Magliana come fossimo testimoni oculari dell’intera vicenda. Ne esce fuori un film crudo, sia nelle immagini ma soprattutto nei sentimenti, dove nella periferia di Roma la linea sottile della giustizia viene raggiunta e superata, dove le continue vessazioni trasformano una vittima in carnefice.

Rabbia Furiosa – Er Canaro è un film che gli appassionati del genere attendono da tempo, terzo film di Sergio Stivaletti come regista, ideatore, co-sceneggiatore e deus ex-machina del progetto. Sergio Stivaletti è un artista del cinema, famoso per la collaborazione con alcuni tra i più grandi registi italiani come Dario Argento, Michele Soavi, Lamberto Bava, Giuseppe Tornatore e Gabriele Salvatores, per i quali ha contribuito con le sue creature, i suoi mostri ed i suoi effetti speciali al loro successo. Per la sua capacità  onirica i film su cui ha lavorato sono diventati pietre miliare del cinema horror e di fantascienza italiano, grazie a quella rara dote di rendere credibile anche la più incredibile delle scene.

Sergio Stivaletti in questo film dalla storia già estremamente cruenta, grazie ad attori del calibro di Riccardo De Filippis, Virgilo Olivari e Romina Mondello, racconta la storia di Fabio, tolettatore di cani nel quartiere del Mandrione, la periferia romana che somiglia di più alla Magliana degli anni ’80. Uscito da poco di galera dove è stato per 8 mesi al posto di Claudio, un ex pugile con l’ambizione di diventare boss del Mandrione, arrotonda proprio con Claudio spacciando droga e facendo rapine. Claudio e Fabio hanno spesso fatto colpi insieme in passato, ma Claudio è prepotente, violento, specialmente nei confronti di Fabio, che sopporta le angherie del suo amico fino a che in lui scoppia il tarlo della vendetta. E soprattutto della follia. Mette in opera un suo piano in un lunghissimo giorno, dove sottopone Claudio a torture sempre più incredibili fino a portarlo alla morte.

Rabbia Furiosa – Er Canaro, il trailer ufficiale

“Sono sempre stato affascinato dai film in cui il personaggio centrale dopo lunghe vessazioni ed ingiustizie trova finalmente la forza di vendicarsi facendosi giustizia da solo per poi oltrepassare un limite normalmente invalicabile sconfinando nella crudeltà pura”, ha spiegato Stivaletti. “L’idea di Rabbia Furiosa si rifà  in parte a quei film e in una parte più consistente trae invece ispirazione da un famoso fatto di cronaca degli anni 80 in cui a Roma la follia ebbe il sopravvento e trasformò un uomo incline alla sottomissione in un feroce assassino”.

Rabbia Furiosa – Er Canaro in uscita il 7 giugno

Il cast di Rabbia Furiosa – Er Canaro può contare su Riccardo De Filippis (Romanzo Criminale – La Serie), Virgilio Olivari (il Tony di Bloodline di Edo Tagliavini del 2010) e Romina Mondello (La Piovra, Palermo Milano solo andata) nella parte di Anna. Personaggio nascosto ma fondamentale del film è la stessa città  di Roma: impossibile comprendere cosa accadde in quella notte del 1988 senza conoscere cos’era e quali erano le regole che vigevano nella Roma di quegli anni. Ecco il sito ufficiale del film: https://www.rabbiafuriosa.it/

Commenti