La fiction con Fiorello sul sindaco di Riace bloccata dalla Rai: è questa la voce che emerge su Tutto il mondo è paese, miniserie prevista per febbraio 2018. Dopo il grande successo di I fantasmi di PortopaloBeppe sarà Mimmo Lucano, il sindaco di Riace giunto agli onori delle cronache per aver trasformato l’emergenza migranti in una risorsa per rivitalizzare il paese dei Bronzi.

Lucano, inserito dalla rivista Fortune tra le cinquanta personalità più influenti del mondo, ha dato ospitalità a più di seimila immigrati. Nuovo cittadini che non solo hanno ripopolato quel luogo abbandonato, ma lì sono rimasti e hanno aperto attività commerciali.

fiction con Fiorello sul sindaco di Riace bloccata
Tutto il mondo è paese

Il sindaco, tuttavia, è stato indagato dalla Procura di Locri per abuso d’ufficio, concussione e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche in relazione alla gestione del sistema di accoglienza. “Sono sconcertato e senza parole, ma per certi versi mi viene quasi da ridere perché non ho nessun bene nascosto”, ha dichiarato Lucano. “Non possiedo niente e non ho conti segreti. Allora ben vengano i controlli su di me e che siano il più approfonditi possibili”.

In attesa che l’indagine della Procura prosegua, a farne le spese sarebbe proprio la fiction di Rai 1. Secondo quanto rivelato dal Quotidiano del Sud, i vertici Rai avrebbero deciso di rimandare la serie.

La fiction con Fiorello sul sindaco di Riace bloccata?

La notizia del dietrofront di Viale Mazzini sarebbe stata comunicata allo stesso sindaco da Roberto Sessa, responsabile e fondatore della casa di produzione Picomedia. Il quale, poche ore dopo la pubblicazione dell’articolo, ha smentito lo stop.

In merito alla notizia riportata da Il Quotidiano del Sud e da alcuni siti di informazione, dichiaro che le lavorazioni del film sono ancora in corso”, si legge nel comunicato stampa Picomedia. “Da parte della Rai non ho ricevuto alcuna comunicazione di cancellazione della stessa fiction dai suoi palinsesti. Come da prassi la data della messa in onda verrà comunicata solamente a consegna materiali avvenuti”.

Commenti