In molti temevano un finale troppo aperto, mentre alti non volevano che con la risoluzione del mistero di chi ha ucciso Cagliostro si concludesse definitivamente la serie TV: fortunatamente, però, l’ultima puntata sembra aver soddisfatto il pubblico, che a questo punto aspetta ardentemente la seconda stagione de La Porta Rossa.

Un successo di pubblico abbastanza inatteso per la fiction con Pession e Guanciale (media del più del 13% di share durante i primi cinque episodi), che mercoledì 22 marzo è giunta al termine tra dirette Facebook e gruppi di ascolto che facevano teorie sul colpevole. Per chi avesse visto le puntate, si tratta del vicequestore Rambelli, che ha provato a coprire gli errori del figlio nel modo peggiore possibile. Ma finalmente la verità è venuta a galla. Chi di voi lo aveva previsto?

Dopo il gran finale si parla della seconda stagione de La Porta Rossa

Oltre alla chiusura del mistero del suoi personaggio, l’attore protagonista ed interprete di Leonardo ha voluto lui stesso anticipare qualcosa sulla seconda stagione de La Porta Rossa (ecco il video), confermando una volta e per tutte che gli autori sono già al lavoro sui nuovi episodi. D’altra parte, il colpo di scena finale (il cliffhanger, come si dice a Hollywood) è la conferma ufficiale: le vicende di Cagliostro non possono finire qua!

Il commento di Gabriella Pession sul suo ruolo

Nel frattempo che arrivino buone notizie, ecco una bella dichiarazione di Gabriella Pession, che vi svelerà qualche aspetto che non conoscete della serie: “È un personaggio a cui sono legatissima –  ha dichiarato, a proposito del suo ruolo di Anna – Per interpretarlo ho scelto di non mettermi trucco, di non pettinarmi, di attribuire una verità e una drammaticità che non aveva bisogno di artifici. Ho voluto portare sul piccolo schermo il dramma della perdita, dell’elaborazione di un lutto e del ritrovare una persona anche dopo la morte. Di ricostruire, cioè, una memoria nel proprio cuore per dare immortalità a questa persona. E’ una vicenda toccante, umana. Ci tengo a dire che la serie è stata comprata da StudioCanal per una distribuzione internazionale, per cui uscirà in tutto il mondo sottotitolata. Prima d’ora è successo solo per Gomorra e Romanzo Criminale: diciamo che siamo all’interno di una terna vincente.”

Commenti