La Zona è la serie tv originale Movistar+ creata e diretta dai fratelli Jorge e Alberto Sánchez-Cabezudo. Thriller poliziesco in 8 episodi, ha conquistato pubblico e critica in Spagna perché lontana dai cliché del genere post-apocalittico. La storia comincia tre anni dopo che un incidente a un reattore nucleare ha devastato una regione del nord del Paese.

L’ispettore Héctor Uría (Eduard Fernández), unico sopravvissuto al disastro, torna in servizio per un motivo particolare. La Zona di Esclusione, dove sorgeva la centrale, è stata chiusa e interdetta. Gli abitanti del posto sono stati trasferiti in una città vicina e la comunità si è riorganizzata adattandosi a questa nuova situazione. Da qualche tempo, però, strani omicidi avvengono proprio da quelle parti: una nuova forma di vita è nata dalle radiazioni e non promette nulla di buono.

La Zona, serie tv spagnola arriva in Italia

“Abbiamo voluto portare il mondo di Chernobyl o Fukushima su un palcoscenico locale come quello della provincia spagnola, un ambiente quotidiano in cui, dopo un incidente, si capovolgono le regole e i ruoli sociali”, ha raccontato Jorge Cabezudo. La loro serie tv vuole essere una metafora della crisi, mettendo però al centro della scena la coralità del racconto. “Ciò che mi ha attratto della serie – ha detto Fernández – è che è piena di umanità, la trama non sovrasta mai i personaggi. Ognuno ha un motivo per fare quello che fa”.

La Zona

Serie tv da vedere: ecco La Zona

L’universo che ruota attorno alle indagini di Uría è sfaccettato. C’è Martín (Álvaro Cervantes), il vice ispettore di polizia assegnato al caso e chiamato a collaborare con Héctor. Julia (Alexandra Jiménez) è una dottoressa che si è trasferita a Nogales per monitorare i livelli di radiazione e i loro effetti sulla popolazione. È una delle prime a scoprire i segreti della Zona. Come Zoe (Alba Galocha), un’adolescente forte e coraggiosa dal futuro a rischio dopo l’incidente alla centrale.

Marta (Emma Suárez) ha visto la sua vita già distrutta dall’incidente. Abbandonata Nogales e la sua famiglia, ritorna quando un evento importante le dà la possibilità di chiudere le vecchie ferite. Aurelio (Sergio Peris-Mencheta) è lo zio di Zoe, un piccolo trafficante che grazie ai suoi affari sa molto bene come muoversi nella no pass zone, mentre Manolo (Alfredo Asunción) è l’ispettore della omicidi inviato dalla sede centrale di Madrid per unirsi alle indagini dopo la scoperta del cadavere nella Zona. Meticoloso e professionale, verrà sconvolto da quanto accade a Nogales.

Infine ci sono Krusty (Carlos Bardem), un dipendente del consorzio delle pulizie che si occupa dei lavori di smantellamento della centrale, e Fausto (Juan Echanove), anziano costruttore che, in colpa per quanto accaduto, si dedica ad attività filantropiche in favore delle vittime.

La Zona, Amazon Prime Video in esclusiva dal 21 settembre

Grazie alla sua efficacia narrativa e alla potente messa in scena, La Zona ha trionfato ai Premi Feroz (i Golden Globe spagnoli) ottenendo le statuette come miglior serie drammatica e per la miglior attrice non protagonista (Emma Suárez).

Lo show è stato venduto in tutti i più importanti Paesi europei (Canal+ l’ha acquistata per la Francia e ZDF per la Germania) ed è anche sbarcato negli Stati Uniti sulla rete via cavo Starz. Ora la prima stagione arriva in Italia in esclusiva su Amazon Prime Video dal 21 settembre. Ecco il trailer ufficiale.

Commenti