Cbs ha dato il via libera al reboot di Magnum P.I., la celebre serie anni ’80 con il detective in Ferrari in trasferta hawaiiana. Il progetto ha finalmente il suo protagonista: Jay Hernandez prenderà il posto di Tom Selleck. Per evidenti ragioni anagrafiche, lo storico “baffo” della tv, oggi 73enne, non prenderà parte alla serie.

Per questa riedizione, gli showrunner Peter Lenkow ed Eric Guggnheim (rispettivamente autore e produttore di Hawaii Five-0) hanno pensato di reinventare il poliziesco creato da Donald P. Bellisario e Glen A. Larson. Il nuovo Magnun ringiovanirà quel mix di azione e umorismo alla base dello show originale. Alla regia, non a caso, è stato chiamato Justin Lin, regista degli ultimi quattro capitoli della saga di Fast & Furious e di Star Trek: Beyond.

Magnum P.I. Jay Hernandez Tom Selleck
Tom Selleck e Jay Hernandez

Come reso noto da Deadline, Cbs ha già ordinato l’episodio pilota e commissionato qualche piccolo cambiamento nella storyline. Thomas Magnum sarà infatti un ex Navy Seal che, di ritorno dall’Afghanistan, deciderà di usare le capacità acquisite in guerra per diventare investigatore privato.

Magnum accetterà di risolvere casi che nessuno vuole accettare, che hanno per vittime persone prive di difesa. Al suo fianco ci sarà un piccolo team di fidati collaboratori, composto dai veterani Theodore “TC” Calvin e Orville “Rick” Wright, e dall’ex agente dell’MI:6, Juliet Higgins. Il personaggio del severo ma adorabile sergente, interpretato dal compianto John Hillerman, sarà dunque declinato al femminile.

Magnum P.I., Jay Hernandez al posto di Tom Selleck

Al momento non si hanno ulteriori informazioni sulla composizione del cast. Resta soltanto il nome di Jay Hernandez, poco noto in Italia ma molto famoso negli Stati Uniti. Dopo essere stato Antonio Lopez dal 1998 al 2000 nella sitcom La squadra del cuore, ha colto i primi successi accanto a Kirsten Dunst in Crazy/Beautiful e nei film Hostel, World Trade Center e Takers.

A proprio agio nei panni dell’eroe action, Hernandez ha mostrato anche versatilità e senso dell’umorismo nella commedia Bad Moms – Mamme molto cattive, nel cinecomics Suicide Squad e nel blockbuster Netflix Bright.

Commenti