Tutto può succedere 4 ci sarà? È questa la domanda più gettonata tra i fan della fiction dal ricco cast guidato da Pietro Sermonti e Maya Sansa, giunta con l’ultima puntata del 6 agosto alla fine della terza stagione. Il finale ha soddisfatto il pubblico, meno i vertici della Rai, che da un progetto così ricco si aspettavano di più in termini di ascolti. La media dello share è stata appena del 14%. Troppo poco per Rai Fiction, che ha deciso di fermare la serie con la terza stagione. Lo ha annunciato il regista Lucio Pellegrini.

Tutto può succedere 4 ci sarà? No, secondo il regista

“Non ci sarà una quarta stagione e spiace anche a noi”, ha spiegato Pellegrini in un’intervista concessa al quotidiano La Verità. “Ma già all’inizio erano state programmate tre stagioni. La storia si conclude, ma è stata una bella avventura per tutti”. “La Rai ha voluto contro-programmare i Mondiali di calcio. Non il massimo. Era pronta da poco, forse poteva partire un mese prima. Su RaiPlay la settimana precedente alla messa in onda ha avuto 2.5 milioni di visualizzazioni”.

Tutto può succedere 4 ci sarà
Il cast di Tutto può succedere (foto: Facebook @TuttoPuoSuccedereOfficial)

Tutto può succedere 4, stagione non si farà

La causa della chiusura, secondo Pellegrini, è da rintracciare tuttavia nella crisi attraversata da questo tipo di produzioni: “Da quando È arrivata la felicità è stata interrotta causa bassi ascolti si è pensato che il genere family non tirasse più. E ci si è concentrati sul giallo o sul noir”. Col tempo, tuttavia, Tutto può succedere si era smarcato con intelligenza dall’originale, l’americana Parenthood: “Nella prima stagione siamo rimasti più aderenti alla storia e abbiamo fatto un casting molto preciso degli attori. Poi abbiamo scelto strade più autonome, cercando di mantenere una certa fedeltà alle caratteristiche di freschezza e di verità dell’originale”. Una soluzione piaciuta al pubblico ma non agli spietati meccanismi dell’Auditel.

Commenti