“Welcome, humans and fairies”.

Disney ha lanciato online il primo teaser trailer (che potete gustarvi alla fine dell’articolo) di Artemis Fowl, uno dei film più attesi della prossima stagione. Parliamo dell’adattamento che Kenneth Branagh ha diretto portando sul grande schermo la saga young adult di Eoin Colfer.

I romanzi dell’autore irlandese hanno venduto milioni di copie in tutto il mondo e sono diventati un autentico fenomeno editoriale.

Artemis Fowl teaser trailer online

Artemis Fowl racconterà le imprese magiche del giovane protagonista, interpretato dall’esordiente australiano Ferdia Shaw. È lui il dodicenne genio del male, discendente da un’illustre stirpe di malfattori. Artemis ha ideato il colpo più audace di questo secolo: impadronirsi dell’oro che il Piccolo Popolo custodisce gelosamente da millenni. Per farlo, però, deve prima scoprire dove il Popolo si nasconde. Per questo va, insieme alla sua guardia del corpo Leale, nella cittadina di Ho Chi Min, dove abita una fata che può aiutarlo nell’impresa.

Artemis Fowl teaser trailer

Artemis Fowl film al cinema nel 2019

Al suo debutto, il teaser trailer ha scatenato un forte dibattito sui social. In particolare il personaggio di Julius Tubero ha causato reazioni un po’ sconcertate tra i fan della prima ora. Ad interpretare il capitano c’è infatti Judi Dench. Grandissima attrice, dicono gli appassionati, ma con questa scelta a Tubero è stato praticamente cambiato genere, trasformandolo da uomo in donna.

Lo stesso vale per Spinella Tappo (trasformata in bambina: a interpretarla è Lara McDonnell) e Leale, che diventa nero (come il soldatino Phillip nel recente Lo schiaccianoci e i quattro regni).

Nel cast troviamo anche Josh Gad nei panni del cleptomane Bombarda Sterro. Il cast tecnico, invece, è composto da storici collaboratori di Branagh: il direttore della fotografia Haris Zambarloukos, lo scenografo Jim Clay e il compositore Patrick Doyle.

Distribuito da Disney, Artemis Fowl arriverà nei cinema statunitensi il 9 agosto 2019. Per saperne di più sul film, ecco il nostro approfondimento.

Commenti