Arriva in sala, distribuito da Nexo Digital, Le Ninfee di Monet, il nuovo film d’arte prodotto da Ballandi Arts. Il trailer rilasciato online ci introduce in questo viaggio emozionante attraverso la vita, le opere e un’autentica ossessione del padre dell’Impressionismo: quella per le ninfee.

Un’esperienza cinematografica emozionale e quasi “tattile” della sua arte. Tutto nasce da uno spunto che in pochi conoscono. George Clemenceau, ex premier francese, trovò diverse tele accatastate nella cantina di una casa di Giverny in cui era ospite. Quasi tutte rappresentavano fiori esotici e la firma era sempre la stessa: Claude Monet. Il regista Giovanni Troilo ha così voluto raccontare questa passione avvalendosi di preziosi contributi.

Le Ninfee di Monet trailer del film evento

Le Ninfee di Monet ha per guida l’attrice Elisa Lasowski e si è avvalso della consulenza scientifica del professor Ross King. Claude Monet riuscì ad uscire dalla depressione proprio inseguendo il desiderio di dipingere la Grand Décoration.

Parliamo di una serie di pannelli giganti raffiguranti il suo stagno di ninfee, talmente avvolgenti che lo sguardo dello spettatore si perde in un’atmosfera di serenità e pace.

Durante la Prima guerra mondiale, chiuso nel suo giardino, il pittore dipingeva senza sosta le sue opere. Soltanto dopo la sua morte, nel 1926, la Grand Décoration vide luce e venne esposta. Ma non con il risultato sperato.

Le Ninfee di Monet trailer

Il pubblico francese, infatti, disprezzò quei quadri fatti di stagni e fiori dai petali carnosi. Solo trent’anni più tardi, le Ninfee di Monet arrivarono negli Stati Uniti e vennero riapprezzate come grande capolavoro d’arte del Novecento.

Le musiche di Remo Anzovino, le parole della fotografa fiamminga Sanne De Wilde e della giardiniera della Fondation Monet, Claire Hélène Marron, ci accompagnano in questo suggestivo viaggio, al cinema per tre giorni. L’elenco delle sale per regione in cui è possibile vedere il film è stato pubblicato sul sito ufficiale di Nexo Digital.

Commenti