Un esorcismo difficile che si conclude con la morte violenta di una giovane donna. È da queste premesse che prende le mosse L’esorcismo di Hannah Grace, nuovo horror di cui Sony Pictures ha appena presentato il trailer italiano.

Il film farà il suo debutto nelle sale americane il 30 novembre 2018 e arriverà da noi dal 31 gennaio 2019. Da queste prime immagini, emerge il tema dominante di ciò che vedremo: un terrificante spirito demoniaco che minaccia la protagonista.

L’esorcismo di Hannah Grace: il trailer italiano

L’esorcismo di Hannah Grace racconta infatti la storia di Megan Reed (Shay Mitchell, la Emily Fields della serie tv Pretty Little Liars), praticante dottoressa alla quale è stato assegnato il turno di notte in obitorio. Quando prende in consegna un cadavere sfigurato, iniziano i suoi guai.

Il cadavere è quello di Hannah Grace (Kirby Johnson), una ragazza posseduta dal demonio. L’esorcismo al quale i genitori l’hanno sottoposta è però finito male. Il rito non è stato concluso da Padre Marcato (Gijs Scholten van Aschat), il sacerdote che se ne è occupato. Da sola, nei corridoi del seminterrato, Megan si trova ad affrontare visioni terrificanti e inizia a sospettare che il corpo possa essere posseduto da una spietata forza demoniaca.

L'esorcismo di Hannah Grace trailer italiano

The Possession of Hannah Grace uscita in Italia a gennaio

Come già suggerito dal trailer originale, il film dell’olandese Diederik Van Rooijen (la serie tv Penoza) schiera tutti i classici ingredienti del genere horror. Ci sono una possessione, un esorcismo finito male, un corpo maledetto, presenze di oscura provenienza, una donna ossessionata dagli spettri (soprattutto interiori).

La sceneggiatura è stata scritta dallo specialista Brian Sieve (Boogeyman 2, Scream: The TV Series). Nel cast troviamo anche Stana Katic (Castle) e Grey Damon.

Che ne dite di questo horror? Avete voglia di scoprirlo? Vi piace l’idea di un cadavere che nasconde un’anima malvagia? Per saperne di più (distribuisce in sala Sony Pictures), leggete il nostro approfondimento.

Commenti