Moschettieri del Re ha finalmente il suo trailer ufficiale. Il nuovo film di Giovanni Veronesi, che sfida i classici cinepanettoni natalizi al box office, è un adattamento ironico e beffardo ispirato ad Alexandre Dumas.

Il cast messo in piedi dal regista per quest’operazione è davvero sorprendente. A partire da D’Artagnan, che Pierfrancesco Favino ha trasformato in un allevatore di bestiame sgrammaticato, una sorta di miles gloriosus dall’animo puro. Gli altri cavalieri non sono certo da meno.

Moschettieri del Re trailer del film online

Rocco Papaleo è un Athos indebitato, Sergio Rubini un Aramis diventato frate e perennemente lussurioso, Valerio Mastandrea un Porthos locandiere ubriacone. Sono moschettieri vecchi e stanchi, cinici e disillusi, che hanno ormai appeso la spada al chiodo.

Torneranno ad impugnare le armi soltanto per amor patrio: ovvero quando la regina Anna (Margherita Buy) li chiama per salvare la Francia dalle trame ordite a corte dal perfido Cardinale Mazzarino (Alessandro Haber) con la sua cospiratrice Milady (Giulia Bevilacqua).

Moschettieri del Re trailer

Moschettieri del Re cast di eroi del cinema italiano

Soltanto allora, affiancati da un servo muto (Lele Vannoli) e da un’esuberante ancella (Matilde Gioli), combatteranno per la salvezza del giovanissimo, parruccato e dissoluto Luigi XIV (Marco Todisco).

Scritto da Veronesi con Nicola Baldoni, Moschettieri del Re mescola diversi generi e promette azione e risate. Ma soprattutto, vuole dare una scossa ai film di Natale in arrivo nelle sale. Un segnale chiarissimo arriva dalla colonna sonora, che oltre a Prisencolinensinainciusol di Adriano Celentano e Moschettieri al chiar di luna di Paolo Conte, è stata curata dai Gratis Dinner, formazione nella quale milita un certo Luca Medici, alias Checco Zalone. Uno che di successi al botteghino se ne intende. “Chiamatemi Morrichino”, ha subito scherzato il Checco nazionale.

In sala con Vision Distribution, il film arriva al cinema il 27 dicembre. Ecco il trailer ufficiale, direttamente da YouTube.

Commenti