Nobili bugie è l’esordio alla regia di Antonio Pisu, presentato in anteprima al Bif&st di Bari prima dell’approdo al cinema. Una commedia nera interpretata da un ricco cast, capeggiato da papà Raffaele e Claudia Cardinale: i due, a 92 e 79 anni, hanno recitato insieme per la prima volta. Con loro, altri pezzi da novanta come Giancarlo Giannini, Ivano Marescotti, Paolo Rossi, Ninì Salerno e Gianni Morandi.

Nobili bugie
Ivano Marescotti e Gaia Bottazzi (foto: Lorenzo Moro)

Ambientato sui colli bolognesi durante la Seconda guerra mondiale, il film racconta le vicende di una famiglia di nobili decaduti (Pisu e Cardinale) che s’arrangia a vivere con la servitù rimasta nella loro villa. Come se non bastasse, la coppia deve prendersi cura del figlio Jean-Jacques (Rossi), un immaturo cinquantenne che passa le sue giornate a comporre poesie con un unico tema ricorrente: la squadra di calcio del Bologna.

Nobili bugie, ecco il primo teaser

La soluzione al collasso economico si presenta con l’arrivo imprevisto di una famiglia di ebrei (Marescotti, Silvia Traversi e Gaia Bottazzi) in fuga dai nazisti, che chiede di essere ospitata di nascosto ed è disposta a pagare con lingotti d’oro ogni mese di permanenza. L’inattesa fonte di guadagno risolleva le sorti dei nobili, che però rischiano nuovamente il baratro all’annuncio della fine della guerra. Terrorizzati dalla possibilità di perdere gli unici soldi che sono loro rimasti, organizzano una serie escamotage per fingere che il conflitto non sia ancora finito. Sarà l’arrivo di Franco (Giannini), che i rifugiati conoscono bene, a cambiare i piani di tutti.

Il film, prodotto da Genoma Films, è anche occasione per risalire alle radici del Bologna Football Club con un omaggio speciale a una sua stella, il grandissimo Árpád Weisz. Allenatore della squadra che vinse due scudetti tra il 1935 e il 1938, Weisz era ebreo e nel gennaio del 1944 venne ucciso insieme alla sua famiglia nel campo di sterminio di Auschwitz.

Pisu e Cardinale, coppia inedita sul grande schermo

Ho accettato di fare questo film perché i miei figli mi hanno pagato e poi hanno pensato a me prima della bara, solo vorrei che mi dessero anche dei remi perché mi piacerebbe andare in Sardegna”, ha raccontato un divertito ed ironico Pisu a Bari. “Ho recitato un ruolo stravagante di un copione che ho subito apprezzato così come il cast, perché se gli attori non mi piacciono, il film non lo faccio”, ha aggiunto la Cardinale. Nobili bugie arriverà nelle sale in autunno.

Commenti